Abbraccialo per me

Nasce l’associazione “Abbraccialo per me”

Sant’Agata di Militello – A stretto giro la formazione di “Abbraccialo per me”, una nuova associazione per diversamente  intellettivi, dall’omonimo film del regista Vittorio Sindoni. L’annuncio è stato dato nell’arena del castello Gallego in occasione della venuta del maestro del cinema nell’ambito della rassegna “Nebrodi Cinema Doc 2016”, ideata e curata dal direttore artistico Franco Blandi con il patrocinio dell’amministrazione comunale.

Dopo la proiezione dell’intensa pellicola narrante la storia di una madre interpretata da Stefania Rocca alle prese con un figlio affetto da disturbi mentali, il nuovo progetto associativo è stato presentato al folto pubblico intervenuto da Antonella Algeri, originaria del luogo, vissuta per molti anni Milano e poi trasferitasi a Capo d’Orlando per curare il figlio nell’ospedale santagatese. Antonella, visibilmente emozionata, ha raccontato la sua esperienza familiare e ringraziato con le lacrime agli occhi lo psichiatra Gianni Roberto Cipriano dirigente medico del reparto, che ha in cura il figlio. Da qui la donna matura l’intenzione con altri genitori di creare una rete solidale che possa dare conforto alle famiglie, con grande coraggio trova nuovi adepti ed il sostegno del regista Sindoni, sensibile a queste tematiche sdoganate in numerosi lavori.

“Non è una colpa la malattia – afferma Sindoni – bisogna offrire un aiuto tangibile e proficuo a questi genitori, magari sostituendoli in determinati momenti, come quando una volta permisi ad una madre di assistere ad uno spettacolo vigilando sul figlio diversamente abile”. “Piccoli gesti – afferma Antonella Algeri – che possono fare la differenza, rappresentando una spalla, una mano tesa a cui aggrapparsi nei momenti più difficili”. La sede del sodalizio non è stata ancora stabilita, anche se a stretto giro nella città sarà inaugurato un centro per ragazzi speciali a cura della fondazione Mancuso Onlus, che potrebbe rappresentare un ottimo trampolino di lancio per la costituzione di “Abbraccialo per me”. L’idea di Antonella è stata accolta positivamente dal segretario Nino Morabito della Fondazione Mancuso, dallo psichiatra Cipriano, dall’amministrazione comunale santagatese, da Marco Rocca responsabile del sodalizio “Cesvi”, dal maestro Sindoni e dall’attrice Antonella Nieri, tutti si sono offerti di collaborare per il buon esito dell’iniziativa, antesignana del comprensorio. Vincenzo Sindoni è stato premiato con una targa ricordo dall’assessore Melinda Recupero per l’impegno costante profuso in favore dei più deboli e bisognosi.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close