manuel-giliberti-set-milione-giorni

“Bastava una notte” di Manuel Giliberti, il 31 agosto, alla Rassegna Cinematografica Nebrodi Cinema Doc.

Sant’Agata Militello – Il prossimo 31 agosto 2016, alle ore 21.30, presso il Castello Gallego di Sant’Agata di Militello, nuovo appuntamento con la Rassegna NEBRODI CINEMA DOC 2016, patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del comune di Sant’Agata di Militello, con la direzione artistica di Franco Blandi.

Nebrodi Cinema Doc. La serata prevede la proiezione del film documentario “Bastava una notte” di Manuel Giliberti. “C’è stato un tempo in cui dalle coste della Sicilia partivano alla volta di Tunisi, barconi e pescherecci carichi di uomini e donne. Pescatori, muratori, minatori e agricoltori abbandonavano l’isola attratti dalla speranza di lavoro e di una vita migliore in quella terra non lontana …bastava una notte per raggiungerla”. Inizia così “Bastava una notte. Siciliani di Tunisi”, film-documentario di Manuel Giliberti che narra l’emigrazione siciliana attraverso le parole e i ricordi della comunità di Tunisi, immortalando i suoi luoghi e i suoi spazi, raccontando riti e tradizioni quasi bloccati nel tempo e dal tempo.

Si tratta, infatti, dei racconti di siciliani di terza e quarta generazione nati in Tunisia, dove hanno sempre vissuto. Si definiscono italiani e parlano un dialetto antico, ereditato dai padri e dai nonni, così come lo sono le tradizioni e gli usi, che sono rimaste quelle della Sicilia dei primi del Novecento. Il regista approfondisce quale sia il legame tra l’isola e i suoi emigrati e come questi abbiano costruito altrove la loro vita, senza dimenticare l’Italia. Pochi chilometri separano le coste siciliane da quelle tunisine. Un percorso che oggi viene compiuto in senso opposto da altri volti, altri nomi, altre persone che forse, però, hanno la stessa motivazione per partire, in quanto “attratti dalla speranza di lavoro e di una vita migliore in quella terra non lontana”. All’evento sarà presente il regista Manuel Giliberti con il quale sarà possibile dialogare dopo la proiezione.

locandina Bastava una notte - Manuel Giliberti-2

Manuel Giliberti inizia a lavorare in teatro negli anni ’80 in qualità di scenografo. Collabora con registi trai quali Glauco Mauri, Maurizio Nichetti, Kristoff Zanussi, Enrico Maria Lamanna e lavora per importanti e prestigiose istituzioni pubbliche come il teatro stabile di Parma, l’Istituto Nazionale del Dramma Antico, il Teatro Biondo di Palermo, il Teatro stabile del Friuli Venezia Giulia firmando più di 40 regie.

Contemporaneamente inizia il suo impegno in cinema e pubblicità. Per la pubblicità lavora tra gli altri con Alessandro D’Alatri e Hugh Hudson. La campagna pubblicitaria per “Superga” diretta da D’Alatri vince l’oscar della pubblicità. Per il cinema lavora stabilmente dal 1995. Tra i film si ricorda la collaborazione con Aurelio Grimaldi per “Nerolio – Sputerò su mio padre”, “Un nuovo giorno”. Ha collaborato, tra gli altri, anche con Felice Farina (12 film per RAI-UNO per la serie “Nebbia in Val Padana”) con Diego Ronsisvalle (“Gli Astronomi” – Globo d’oro della stampa stranieri 2003), con Nello Correale (Sotto gli occhi di tutti”). Nel 2002 firma in qualità di regista il suo primo lungometraggio: “Giovanni Falcone – I giorni della speranza”, evento speciale al Festival di Taormina dello stesso anno.

Tra i suoi film “Lettere dalla Sicilia”, un film in costume ambientato nell’Ottocento del quale ha firmato regia e sceneggiatura (Vincitore del Globo d’oro della Stampa straniera 2007), “Un milione di giorni” (Festival di Roma ) il documentario “Bastava una notte”. Attualmente sta lavorando alla preparazione di un lungometraggio sulla figura dell’attore e la sua solitudine dal titolo “Gli incuranti”.

“Un film non può cambiare il mondo, ma può contribuire a capirlo e quindi… a cambiarlo!”

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close