sindoni_pp

SINDONI CHIEDE AFFITTI MENO CARI PER LE ATTIVITA’


Si torna a discutere a Capo d’Orlando sull’argomento attività commerciali, oggetto di un’analisi statistica relativa al 2011. Secondo i dati, nel Comune orlandino, ogni dieci giorni si è registrata l’apertura ed ogni undici la chiusura di un negozio. Un saldo tra chiusure ed aperture che comunque secondo il primo cittadino Enzo Sindoni, rimane un risultato straordinario in un periodo nel quale la crisi tocca ogni settore. “Qualsiasi sia la lettura che si vorrà dare a questo dato, -dichiara il Sindaco- resta la certezza che il settore primario dell’economia paladina è proprio il commercio. Per questa ragione è a mio giudizio necessario che tutti diano il proprio contributo di iniziative e di idee. E’ impensabile ed ingiusto far ricadere sui dipendenti, l’anello più debole della catena, il costo di una crisi che ha dimensioni europee. Per questo, piuttosto che contrarre le retribuzioni, sarebbe più opportuno rivedere al ribasso il costo degli affitti.” Dei buoni prezzi di locazione per il Sindaco sarebbero quelli compresi tra i 10 ai 15euro in centro e da quattro a sette euro mq nelle altre aree. Con un ridimensionamento dei costi di affitto ne godrebbero sia i commercianti che i proprietari di immobili poiché riceverebbero pagamenti puntuali. E  proprio in linea con l’esigenza di ridurre i costi d’affitto, il Comune ha trasferito i locali dell’Ufficio Provinciale del Lavoro, riducendo il costo da €.4.478,54 ad €.2.600,00 al mese, con un abbattimento del 40%. Ridurre le spese d’affitto e destinare parte di questo risparmio all’incremento degli stipendi dei dipendenti,- conclude Sindoni- risponderebbe tanto alla logica della tutela dell’azienda che ad una maggiore giustizia sociale”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close