grillo ook

Consorzio Halaesa, il direttore Grillo batte cassa ai comuni

Pettineo – Niente ferie per il nuovo direttore del Consorzio Valle dell’Halesa.

Andrea Grillo, che rimarrà incarica 1 anno, non perde tempo e ha impugnato carta e penna e ha inviato ai sindaci, un lettera di presentazione prima e una di “sollecito” dopo. Consapevole di essere alla guida di un ente che per molti è un “carrozzone”, prova quantomeno a metterlo in moto. “Sono un cittadino della valle dell’Halesa – scrive – e tutti noi dovremmo riconoscerci al più presto come un’unica entità. L’incarico che ricopro non deve passare nel silenzio, sono stato consigliere dell’Assemblea e non voglio che i consiglieri passino da sfaccendati. Insieme possiamo far ripartire questo ente alquanto amato negli anni ’90 alquanto odiato al secolo d’oggi”.
Grillo parla al cuore dei sindaci e dei “compaesani” nebroidei, spera che tra il Consorzio e i cittadini dei comuni che ne fanno parte nasca una “relazione d’amore”. Ma, si sa, i sentimenti sono una cosa i soldi un’altra. E così, il direttor Grillo ha scritto a primi cittadini di Pettineo, Motta D’Affermo, Castel di Lucio, Mistretta, S.Stefano di Camastra e Tusa per batter cassa. “Ho trovato massima disponibilità e ascolto da parte di voi sindaci – scrive Grillo – e vi ringrazio ma vi ricordo l’articolo 27 dello statuto del Consorzio secondo cui gli enti consorziati hanno l’obbligo di versare alla tesoreria, a trimestri anticipati, una quota pari ad un quarto della somma dovuta ed iscritta nel bilancio approvato, secondo le modalità previste nella convenzione. La soluzione delle criticità e degli squilibri di bilancio passa attraverso l’effettivo recupero delle entrate – si legge ancora nella lettera del direttore – e come recita l’articolo 28, le scelte e gli obiettivi fissati dal Consorzio, in attuazione degli indirizzi determinati dagli Enti aderenti trovano adeguato sviluppo nel piano-programma, inteso come strumento di programmazione generale e nel bilancio pluriennale”. Insomma, è tutto molto chiaro. La “era Grillo” è ufficialmente cominciata e i conti sono già stati fatti. Ai sindaci toccherà mettere mano ai bilanci.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close