PicsArt_1472293465290[1]

Consiglio comunale unito nella protesta!

Sant’Angelo di Brolo – I gruppi consiliari di maggioranza e minoranza si attivano insieme per trovare una soluzione alla problematica relativa al piano di riorganizzazione dei servizi di Poste Italiane.

Quest’ultimo prevede una diminuzione del recapito postale a giorni alterni.

Tale situazione è stata argomentata durante lo svolgimento dello scorso Consiglio comunale, svolto nella giornata di giovedi 25 agosto. Tra i due punti all’ordine del giorno, il secondo ha messo in itinere una proposta avanzata dalla minoranza che è stata favorevolmente accolta anche dalla maggioranza. Una protesta contro la decisione di Poste Italiane di ridurre il servizio di consegna della posta, verso la quale il Consiglio comunale ha appunto evidenziato un forte dissenso. Con una nota scritta i consiglieri chiedono l’apertura di un tavolo negoziale a livello provinciale. Le indicazioni avanzate hanno trovato concordi i due gruppi di maggiornanza e minoranza. Gli stessi, unitamente, propongono quanto segue:

– di richiedere all’AGCOM di revocare in via di autotutela il provvedimento di avvio sul territorio del Comune di Sant’Angelo di Brolo del recapito a giorni alterni;

– di richiedere in subordine a POSTE ITALIANE, l’istituzione, anche nel nostro  Comune della figura del “postino plus” addetto alla consegna tutti i giorni di quotidiani, riviste, telegrammi e raccomandate veloci, figura già avviata in via sperimentale in altri Comuni italiani.

Se le richieste avanzate non dovessero riscontrare le dovute risposte, il Consiglio dichiara di impegnarsi a partare avanti altre forme di protesta.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close