premio cittàdi ficarra

Antoci e Manganaro premiati con il “Città di Ficarra 2016”

Ficarra – Premio “Città di Ficarra – 2016” al Presidente del Parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci, ed al Vice-Questore della Polizia di Stato Daniele Manganaro.

Ormai da anni il Comune di Ficarra, di concerto con il Gruppo Folk “I Nebrodi”, nell’ambito della manifestazione denominata “Beldanzando”, conferisce il premio “Città di Ficarra” a personalità e/o istituzioni che, a vario titolo, si sono distinte in ambito sociale, nel volontariato, nel mondo della cultura, nel settore dell’economia e del lavoro e nel comparto della pubblica amministrazione.

Quest’anno, all’unanimità, è stato deciso di individuare nel dott. Giuseppe Antoci, Presidente dell’Ente Parco dei Nebrodi e nel Vice Questore, dott. Daniele Manganaro, Dirigente del Commissariato di PS di Sant’Agata Militello, le personalità destinatarie del premio “Città di Ficarra – 2016”.

Tale decisione per il primo trae spunto dalla volontà di dare pubblico riconoscimento alla impavida attività profusa per riaffermare l’interesse pubblico riportando sotto il controllo della legalità i procedimenti amministrativi inerenti la gestione di una vastissima area, coincidente con il territorio del Parco dei Nebrodi, che da oggetto di tutela e fruizione ecocompatibile per il suo inestimabile valore ambientale si stava trasformando in territorio di conquista per interessi economico-malavitosi tutt’altro che cristallini.

Quanto al secondo, concittadino ficarrese, l’assegnazione del premio trova valida motivazione in un sentito e condiviso riconoscimento dell’alto senso delle istituzioni e del ruolo di garante dell’ordine pubblico dallo stesso dimostrati nella direzione di uno dei presidi territoriali attraverso i quali lo Stato è chiamato ad esprimere e dimostrare la propria presenza a tutela della libertà e della sicurezza dei cittadini.

Come è noto, entrambi i premiati sono stati di recente protagonisti, il primo – purtroppo – nella veste di vittima ed il secondo in quella di tutore dell’ordine, di un episodio di cronaca nera che ha dato un segnale inquietante circa la possibile recrudescenza di fenomeni criminosi che sul finire degli anni ottanta e durante gli anni novanta del secolo scorso hanno funestato il territorio dei Nebrodi.

Solo l’onestà, la professionalità ed il coraggio di personalità come il dottor Antoci ed il Vice Questore Manganaro possono costituire valido baluardo per scongiurare il riproporsi di scenari inquietanti e sono queste le doti che, agli occhi della comunità ficarrese, hanno fatto sembrare giusta e perfino doverosa l’attribuzione di un premio che ormai da qualche anno punta a valorizzare il meglio che la realtà ficarrese e, più in generale, nebroidea sa esprimere sul piano dell’impegno civile, professionale e culturale.

Visibile l’emozione sia del Vice questore Manganaro che non ha mancato di sottolineare i legami davvero speciali che lo legano a Ficarra, e sia del Presidente Antoci che, espirmendo gratitudine per la comunità ficarrese, nel contesto di un appassionato intervento, ha tenuto a sottolineare come sia importante far prevalere nel nostro territorio modelli comportamentali ispirati alla “normalità”.

La manifestazione, dedicata alla danza e giunta ormai alla quindicesima edizione, è organizzata dal Gruppo Folk “I Nebrodi” e – trando origine dalla prematura scomparsa di una componente del gruppo folklorico, Angela Raffaele – vuole essere anche un momento di rilessione e solidarietà nei confronti della ricerca sulle malattie neurologiche ed in particolare sulla cura dei neuroblastomi.

Presenti all’evento anche il Direttore del Centro Internazionale di Etnostoria di Palermo, Prof.re emerito Aurelio Rigoli ed il Presiente della federazione Italiana Antiracket Pippo Scandurra.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close