AL S. AGATA IL BIG MATCH DI TERZA CATEGORIA


Finisce 1-0 il big match della 14 giornata del campionato di terza categoria tra Sant’Agata e Mirto. E’ stata una partita ricca di emozioni e di episodi molto dubbi soprattutto nella ripresa. Al 2′ il Mirto si rende subito pericoloso con una punizione di Fabio, deviata in angolo dal portiere avversario. Al 3′ Truglio impegna ancora l’estremo difensore locale con un tiro da lontano. Il Mirto sfiora nuovamente il vantaggio in due occasioni nel giro di pochi minuti; al 9′ con Castrovinci e al 12′ con Di Pani. Al 13′ si rende pericoloso il Sant’Agata, con un tiro di Famiani parato da Presti. Al 22′ Gugliotta sfiora il gol per il Mirto, con una bella girata dal limite dell’area di rigore. Al 34′ il Sant’Agata sfiora il vantaggio, con una traversa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La ripresa si apre con un gol annullato al 53′ al Mirto, quando Gugliotta ribatte in rete una corta respinta del portiere avversario. L’arbitro valuta l’attaccante ospite in fuorigioco, ma la sua posizione sembrava regolare. Al 54′ Di Pani viene fermato per un altro fuorigioco dubbio, mentre si stava involando da solo verso la porta avversaria. Al 62′ il Mirto reclama un rigore, in seguito all’atterramento in area di Antonuccio, ma l’arbitro lascia correre ancora provocando la protesta dei tifosi ospiti. Al 63′ il portiere ospite Presti è bravo a respingere una punizione dal limite di Foti. Al 64′ ancora una volta Gugliotta viene fermato per un altro fuorigioco dubbio. Il Mirto, nonostante le decisioni arbitrali, prova ad insistere e al 72′ sfiora il gol con una punizione di Fabio. All’85’ Castrovinci impegna il portiere locale con una punizione dal limite. All’88 il Mirto crea la sua azione più pericolosa con Antonuccio, il quale sfiora il gol dopo aver saltato in area due difensori avversari. Sulla respinta successiva del portiere locale il Mirto reclama un rigore netto, per un fallo di mano di un difensore avversario, ma anche stavolta l’arbitro non concede il penalty e anzi al termine dell’azione fischia un fuorigioco all’attaccante Di Pani. Al 94′ il Sant’Agata trova il gol della vittoria, con una punizione dal limite di Mancuso. Con questa vittoria il Sant’Agata raggiunge in vetta alla classifica proprio il Mirto con 26 punti.

Gabriele Onofaro

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close