PARI INTERNO PER L’ORLANDINA, IL PEZZO DI ANGELA MINCIULLO


Ancora un pareggio per l’Orlandina che al “Ciccino Micale” non va oltre l’1 a 1 col Modica. Partita brutta, nervosa, senza emozioni particolari e nel secondo tempo caratterizzata dalle pessime condizioni meteo. L’Orlandina nel primo tempo parte subito bene, infatti al 3° minuto, su punizione passa in vantaggio, Carrello mette la palla in area e Diop è pronto a buttarla dentro. Subito dopo il gol, l’Orlandina non riesce più a impensierire gli ospiti e il Modica ci crede e si porta in avanti creando qualche buona occasione che, per fortuna dell’Orlandina, non riesca a concretizzare. Al 17° la più nitida occasione per gli ospiti con Messina, ma D’Agati si oppone. Al 24° finalmente si rivede l’Orlandina, occasionissima per
Dell’Orzo, ma il difensore del Modica riesce a mandare la palla in angolo. Un minuto dopo, su punizione, Raciti riesce a portare il risultato sull’1 a 1. Dopo di che non succede più nulla o quasi fino alla fine del primo tempo, quando c’è ancora un’occasione per i paladini, ma bravo il portiere Aglianò a bloccare un tiro di testa di Dell’Orzo. Il secondo tempo inizia più o meno come il primo, con l’Orlandina subito in avanti, ma a causa della forte pioggia e del vento, la partita non offre niente e non succede nulla, se escludiamo qualche tiro da fermo e qualche ripartenza da una parte e dall’altra. Sia in campo che sugli spalti si attende con ansia il triplice fischio. L’Orlandina di oggi è sicuramente la più brutta vista finora e non possiamo certo dare la colpa al maltempo, ma ad un’Orlandina senza carattere e ad un centro campo privo di idee. Adesso si deve pensare al prossimo turno: i paladini affrontano l’Aci Catena, squadra ostica che occupa i piani alti della classifica.

Angela Minciullo

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close