finanza2

Sequestrati 10 mila articoli “pericolosi” e individuati due clandestini

Cefalù – Dall’inizio dell’estate, i finanzieri della Tenenza di Cefalù hanno eseguito numerosi controlli in materia anticontraffazione e di contrasto all’abusivismo commerciale.

L’attività ha riguardato in particolare il lungomare, spesso teatro di un vero e proprio “bazar” a cielo aperto che vede protagonisti numerosi venditori irregolari. Gli interventi delle Fiamme Gialle hanno permesso di sequestrare oltre 10.000 prodotti sprovvisti dei requisiti tecnici previsti dal “Codice del Consumo” e quindi pericolosi per la salute. Si tratta di articoli per la cura della persona, giocattoli e bigiotteria, nonché materiale elettrico. Contestualmente, i finanzieri hanno riscontrato violazioni amministrative ed applicato sanzioni per oltre 50.000 euro. Tra i soggetti trovati in possesso degli articoli ed intenti alla minuta vendita, che sono stati segnalati alla Camera di Commercio di Palermo, vi erano due cittadini extracomunitari che si trovavano clandestinamente nel nostro Paese. Gli stessi sono stati denunciati ed espulsi dal territorio nazionale.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close