fol

I nebrodi teatro del folklore internazionale

Mistretta – Un arcobaleno di cultura, colore e tradizione che da Mistretta è arrivato a Torrenova e Tusa prima e S.Stefano poi.

E’ in corso il 22esimo “festival internazionale del folklore amastratino” che ospita quest’anno gruppi di Taiwan, Nuova Zelanda, e Polonia. 100 persone, tre continenti che insieme ai padroni di casa costruiscono strade di condivisione ed integrazione, ed abbattono muri di differenza e distanza. In cabina di regia c’è ancora una volta il gruppo folk “amastra”, associazione nata nel 1994, che continua a portare in alto il nome del centro nebroideo nel mondo e che ha in Angelo Scolaro il leader ed il motore organizzativo. I tre gruppi, Taiwan, Nuova Zelanda, Polonia, che alloggiano a Mistretta, sono stati protagonisti della 5 edizione della notte del folklore che si è svolta a S.Stefano. Le migliaia di turisti presenti nella città delle ceramiche hanno vissuto l’intensità della danza, della cultura e della musica tradizionale, all’insegna dello scambio culturale tra i popoli, della condivisione della ricchezza del proprio paese di origine. “Continua il grande successo di pubblico per le nostre notti stefanesi – ha dichiarato l’assessore Amoroso – grazie alla collaborazione del gruppo Amastra e di Angelo Scolaro, continuiamo ad accogliere in una notte d’agosto una fetta di mondo. Ringrazio a nome dell’amministrazione e di tutta la comunità stefanese gli associati della Pro Loco per la generosità e l’impegno con cui stanno animando l’estate”. Una grande soddisfazione per il gruppo folk “Amastra”, che insieme al “Gurafo” di Petralia Soprana, a“Ballo dei Pastori” di Balestrate (PA) e a “Sicilia Beddra” di Vita (Tp), è organizzatrice del ventesimo raduno internazionale folclorico in Sicilia, annunciato dal 30 luglio al 26 agosto. “Putroppo – commenta amareggiato Angelo Scolaro – il mondo del folklore è spesso banalizzato, non viene riconosciuto come veicolo di cultura e di conoscenza. Noi come associazione, ci autofinanziamo, quello che riceviamo ad enti ed istituzioni è solo un contributo di rimborso spese. Stiamo ospitando 100 persone a Mistretta. I miei ragazzi si alzano alle 6 per organizzare la colazione, servono i pasti e puliscono la scuole elementare della zona Neviera che ospita i gruppi. Tutto gratis. Non siamo come qualcuno pensa – conclude Scolro – solo lallero lallà”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close