Camper_patti

Vicenda camper a Patti Marina, Triscari consiglia la sospensione della delibera

Patti – “Sospendere gli effetti della delibera fino all’esito del giudizio pendente tra le parti”.

È questo il consiglio dato in via cautelare dall’ingegnere Tindaro Triscari, responsabile del settore comunale “Territorio e Ambiente”, dopo la comunicazione pervenuta a Palazzo dell’Aquila attraverso cui la signora Sonia Contarini, presunta proprietaria di una parte del terreno oggi adibito ad area di sosta per camper, ha chiesto la revoca di tutti gli atti e i provvedimenti comunali sfociati nella variante al Prg per l’utilizzo dell’area a fini ricettivi da parte della società “Case de Sole”.

Il consiglio del responsabile comunale risponde all’esigenza  di non violare i “diritti dei terzi”, suggerendo  al sindaco Aquino e all’intero Consiglio comunale di avvalersi altresì di uno “specifico parere tecnico – legale da apposito esperto”.

La richiesta di revoca e annullamento in autotutela degli atti amministrativi sfociati nell’approvazione della variante al Prg per la trasformazione di un terreno agricolo in ricettizio nasce dalla volontà della Contarini di far valere una sentenza esecutiva del 2014 che riconoscerebbe la proprietà di parte dell’area alla defunta madre.

Dal canto suo, l’ingegnere Triscari afferma di aver emesso, in ordine alla richiesta di variante, un “parere tecnico che ne acclara la correttezza”, aggiungendo inoltre che allo stato attuale non avrebbe comunque autorizzato alcun esercizio di attività di campeggio. Per quanto riguarda invece i lottizzanti, questi ultimi avrebbero allegato alla richiesta “titoli comprovanti la proprietà e dichiarazioni di possesso della stessa”.

Intanto,  dopo la richiesta di revoca della delibera consiliare, il responsabile comunale avrebbe già avviato le opportune verifiche, trasmettendo copia della richiesta della Contarini al Comando di polizia municipale per i riscontri del caso, “riservando all’esito degli stessi i necessari provvedimenti e le opportune comunicazioni”.

La questione potrebbe adesso arrivare in Consiglio comunale, nel momento in cui il presidente Molica riterrà opportuna una convocazione straordinaria e urgente del civico consesso.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close