Finale festival

Al Festival trionfano i maltesi, premiata la Antoci

S.Stefano – Francesca Sciberras ha vinto la quinta edizione del “festival della canzone-città delle ceramiche”.

La giovane maltese ha mostrato talento e personalità, fin dalla prima nota. Al secondo posto Victoria Sciberras, al terzo Aidan Cassar, e premio critica a Raquel Galdes. Tutti maltesi. I concorrenti dello stato più piccolo del mondo hanno monopolizzato palco e podio. Da Malta sono arrivati a S.Stefano, insieme ad altri 20 coetanei, per partecipare a “music for integration”, progetto inserito nell’ambito Erasmus plus, realizzato dall’amministrazione comunale e finanziato dall’Agenzia nazionale giovani, che ha come obiettivo favorire l’incontro tra giovani di culture diverse che condividono la passione per la musica, strumento “vivo” di integrazione. Si è chiusa così l’edizione 2016 della kermesse, ideata e condotta dall’attuale assessore Alessandro Amoroso, affiancato sul palco dall’elegante giovane di Mistretta Antonella Calandra e dalla spumeggiante giornalista campana Anna Cicalese. Insieme ad Amoroso “padrino” del festival è il direttore artistico insegnante e musicista Francesco Gelardi che ha assegnato un personale riconoscimento all’unico cantautore in gara Stefano Pellegrino che ha presentato l’inedito “Sara”. Momento clou della serata, tra flash, applausi ed emozione, l’esibizione di Paolo Vallesi ospite d’onore e membro di giuria che ha dedicato alla città delle ceramiche la sua “forza della vita”. L’unica italiana e stefanese ad aver portato a casa un trofeo è stata Irene Antoci, premiata dalla giuria popolare per l’interpretazione di “se bruciasse la città” di Massimo Ranieri. Il festival, riservato ai giovani di età compresa tra i 13 e i 26 anni, suscita interesse non solo per la qualità dei concorrenti ma anche per la presenza in giuria dei grandi nomi della musica internazionale. A presiederla Nunzio Ortolano musicista e compositore, Charlie Rapino produttore discografico che ha scoperto Emma e che vanta collaborazioni internazionali, da Kylie Minogue ai Take That, vocal coach e cantante Vincenza de Rinaldis, Tiziana Arena insegnante di canto musicista, e ancora i musicisti Fabio Lazzara e Peppe Di Carlo. In giuria anche l’avvocato Nino Gerbino. A dare, fin dalla prima edizione, caratura internazionale alla manifestazione è il Village music Academy di Caserta, vera e propria istituzione musicale presieduta da Concetta Petti, e fucina di artisti con il maestro Vincenzo Capasso autore anche dei testi di Mina.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close