agorà

Il 7 settembre l’udienza per la mega rissa al centro commerciale Agorà

Sant’Agata Militello – Dovranno comparire il prossimo 7 settembre innanzi al giudice monocratico Francesco Torre del tribunale di Patti 4 giovani imputati di rissa presso Agorà.

Il pubblico ministero Maria Milia ha emesso decreto di citazione diretta a giudizio nei confronti di H.H., 37 anni nato a Casablanca, difeso dall’avvocato Antonio Timpanaro, N. H., 37 anni di nazionalità marocchina, assistito dal legale Alessandro Pruiti Ciarello, P. D., 45 anni nato a Belgrado, difeso dall’avvocato Daniele Corrao  e M. F., 33 anni  assistito dal legale Giuseppe Mancuso,  tutti residenti a Sant’Agata Militello. I 4 sono imputati di aver partecipato in concorso tra loro ad una rissa svoltasi nei locali del Centro commerciale Agorà. Per futili motivi i ragazzi cominciarono a sferrare pugni e calci ed a colpirsi vicendevolmente. La rissa, accaduta durante la notte, all’interno del centro in prossimità di un locale pubblico, fu particolarmente violenta ed accompagnata da lanci di bicchieri e bottiglie. Ad un certo punto gli uomini si spostarono in strada, nella centralissima via Medici e  continuarono a picchiarsi. La rissa fu sedata dall’intervento della locale polizia, che identificò i 4. Tra i soggetti coinvolti ebbe la peggio N. H. riportando lesioni personali non gravi, e precisamente un taglio, che dovette essere medicato dai sanitari del pronto soccorso, determinando una malattia di 3 giorni. Attualmente tutti sono a piede libero.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close