ingrilli pizzino

Precari: il Sindaco Ingrillì smentisce la CGIL che intanto convoca la stampa alle 17.30

Capo d’Orlando – Il sindaco di Capo d’Orlando Franco Ingrillì risponde al comunicato della Cgil e lo fa nel corso di una conferenza stampa tenutasi ieri mattina a Palazzo Europa.

“Il principio che mi ha sempre accompagnato è stato quello della chiarezza – afferma il primo cittadino Ingrillì – devo con dispiacere verificare che il comunicato della Cgil a firma di Nino Pizzino ha delle imprecisioni che voglio chiarire soprattutto nei confronti dei cittadini di Capo d’Orlando e anche per tutelare l’immagine del comune”. E’ amareggiato l’amministratore paladino che continua “innanzitutto preciso, anche se la differenza è irrilevante, che le mensilità che i precari avanzano sono sei e non sette come riportato nel comunicato. Mi corre l’obbligo anche per una questione di orgoglio da parte di questa amministrazione dire che dal mese di giugno sino ad oggi ai lavoratori precari del Comune sono state pagate tre mensilità: dicembre, la tredicesima e il mese di gennaio. Abbiamo, quindi, avviato una fase graduale di recupero delle mensilità”. Ma non è tutto. Al Sindaco non sono andate giù le affermazioni circa la presentazione della richiesta di concessione del contributo da parte della Regione che, a detta della Cgil, era stata presentata in ritardo. “Dalla circolare dell’11 aprile con la quale si invitavano le Amministrazioni a presentare la domanda, la prima richiesta è stata inviata il 15 di aprile, quindi solo dopo 4 giorni – continua il primo cittadino – e dopo l’ulteriore circolare esplicativa del 13 maggio la documentazione richiesta è stata inoltrata il 23 giugno. Successivamente la Regione ha emanato un’altra circolare con la quale si chiedeva l’inserimento, nella richiesta, di altre schede. Una richiesta arrivata telefonicamente e alla quale il Comune di Capo d’Orlando ha risposto nel giro di due giorni. Quindi non è assolutamente vero che la documentazione relativa alla richiesta sia stata mandata il 30 giugno ma è stata mandata in piu fasi, a partire dal 19 Aprile. Allo stato attuale, a quanto mi risulta, inoltre, non ci sono altri Comuni che hanno percepito le somme inerenti al fabbisogno relativo all’integrazione degli stipendi dei dipendenti comunali”. E poi un po’ di amarezza. “La nostra amministrazione ha sempre manifestato la disponibilità a potere intraprendere con i lavoratori e con coloro che li rappresentano una collaborazione – continua il sindaco – verifichiamo, pero’, il fatto che da parte di un sindacato non si manifesta la stessa posizione”.

Intanto proprio la CGIL ha indetto una conferenza stampa di risposta al Sindaco Ingrillì per questo pomeriggio alle ore 17.30 presso la sede di Via Piave. La vertenza dei precari continua ad ingarbugliarsi e non sembrano esserci spiragli per una risoluzione del problema.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close