municipio

Per la minoranza i costi della raccolta rifiuti vanno rivisti

Sant’Agata Militello – Costi della raccolta dei rifiuti da rivedere per i consiglieri comunali di opposizione Domenico Barbuzza, Elisa Gumina e Giuseppe Ortoleva.

Con una mozione urgente chiedono al sindaco Sottile di modificare la propria recente ordinanza del 30 giugno scorso di affidamento del servizio alla ditta Gilma srl. Per i consiglieri di opposizione i costi dovrebbero essere sensibilmente ridotti in funzione degli effettivi servizi svolti dall’affidatario in quanto, a seguito dell’ordinanza sindacale n. 62 del 21 luglio scorso, è stato vietato a tutte le utenze non domestiche e le attività commerciali di conferire rifiuti indifferenziati, anche se previsto nel calendario. La diversa frequenza di raccolta determina, perciò, un significativo abbattimento dei costi del servizio che deve tramutarsi, a parere dei consiglieri, in un risparmio per i cittadini. Occorre procedere alla rimodulazione dei costi ed alla rivisitazione degli atti amministrativi di affidamento, tenendo conto dei servizi effettivamente espletati – sostengono i consiglieri di opposizione. Attualmente l’intero costo del servizio grava al 100 % sui cittadini, per una spesa di circa 130 mila euro al mese. La proposta dei consiglieri sarà discussa nella prossima seduta del Consiglio Comunale.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close