Foto GMG

“Colonia nebroidea” alla giornata mondiale della gioventù

S.Stefano – Primi giorni in terra polacca per i giovani della diocesi di Patti, arrivati ieri a Cracovia per partecipare alla 31esima giornata mondiale della gioventù.

La colonia nebroidea è composta da 15 giovani, 11 dei quali sono stefanesi, 1 è di Sant’Agata Militello, 2 di San Marco d’Alunzio, e 1 di Brolo. Il gruppo della città delle ceramiche, con i suoi vivaci ed intraprendenti animatori parrocchiali, ormai da anni guida le “spedizioni” della giornata mondiale. Sono ospitati dalle famiglie polacche e guidati dal responsabile del servizio diocesano di Pastorale Giovanile don Giuseppe Di Martino e dal vice parroco di S.Stefano di Camastra don Salvatore Chiacchiera. “Non è possibile dire a parole cosa si prova – racconta Giovanna – fede, gioia e preghiera si vivono con un’intensità ed un emozione tali che ogni cosa assume una dimensione diversa”. Il cardinale Stanislaw Dziwisz, segretario di Giovanni Paolo II presiederà l’atto inaugurale. La diocesi di Patti sarà presente ancora una volta alla giornata mondiale della gioventù che, stando alle fonti ufficiali, vedrà la partecipazione di 2 milioni di giovani, provenienti da 187 Paesi. Tantissimi gli eventi in programma insieriti anche nella “rassegna Cracovia Sacra”. Il vescovo Damian Muskus, coordinatore della Gmg, ha rivolto un augurio alle migliaia di giovani presenti “imparate la preghiera della coroncina della Misericordia e accostatevi per questa strada al sacramento della riconciliazione”. Sabato prossimo a Papa Francesco sarà offerta la coroncina del rosario della Divina Misericordia fatta di pane e colorata di rosso da un gruppo di bambini disabili. Il tema di questa 31esima edizione è “Beati i misericordiosi perché troveranno misericordia”. Domani il pellegrinaggio giubilare e il passaggio della “porta santa” al Santuario della Divina Misericordia di Łagiewniki e la celebrazione della Messa con tutti i giovani italiani presenti, presieduta dal Cardinale Angelo Bagnasco e concelebrata da tutti i Vescovi italiani. Giovedì mattina uno dei momenti più intensi di questa Giornata Mondiale della Gioventù: l’attraversamento di una “porta santa” speciale, quella del campo di concentramento di Auschwitz.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close