Cascate

“La Valle delle cascate” all’acqua film festival

Mistretta – Nunzio Giangrande, regista di “Arte e Cinema” di Palermo, l’ha scelta per la naturale bellezza e l’innata potenza e “la Valle delle Cascate di Mistretta” è diventata così set cinematografico. Il cortometraggio realizzato dove acqua e roccia si mescolano ed si invadono verrà presentato alla prima edizione dell’Acqua Film Festival Internazional, rassegna di opere cinematografiche, “dedicate al prezioso puro e limpido elemento e fonte di vita, interpretato nelle sue nelle sue diverse forme e funzioni”. Le incontaminate e affascinanti cascate del territorio amastratino sono state scoperte, protette e valorizzate dall’associazione “la valle delle cascate”, diretta Daniela Dainotti ed animata da tanti soci, tra cui Chiella e Coronato. Grazie al lavoro, costante e competente degli associati sono state catalogate ben 11 cascate le cui altezze variano dai 6 metri della cascata Cuttufa ai 35 metri della cascata Pietrebianche, luoghi incontaminati della natura che in questi mesi sono stati meta di migliaia di visitatori. L’acqua è sorgente di vita e come scrive la presidente dell’associazione Daniele Dainotti “ai piedi della cascata è stato come se il tempo si fosse fermato, le goccioline d’ acqua che ti solleticano, ti lavano il viso da tutti i pensieri”. L’Acqua Film Festival è realizzato dall’associazione di volontariato “Universi Aqua” che riunisce esperti e tecnici, con i patrocini di Fondation Prince Albert II di Monaco, Ministero dell’Istruzione, Ministero dell’Ambiente e Mibact. Il festival, di cui ComingSoon.it è partner ufficiale, promuove un concorso cinematografico con 3 temi che riguardano: l’acqua dolce, l’acqua mare e l’acqua terme, diviso in due sezioni: “corti” della durata massima di 25 minuti e “cortini” della durata massima di 3 minuti, anche realizzati da cellulare. Mistretta, dunque, con le sue cascate si prepara a competere con luoghi belli blasonati di Sicilia, d’Italia e del mondo. Lo scorso aprile, l’assessore di Mistretta Lorenzo Cocilovo a bordo del suo escavatore, ha gratuitamanete liberato il sentiero del cinquecentesco ponte “zu pardo”, la storica trazzera regia che un tempo univa Mistretta a Caronia, che giunge fino alla pittoresca cascata di contrada Cuttufa.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close