capodorlando-vi

La7 a Capo d’Orlando non potrà essere risintonizzata. Ecco perché. Cairo editore risponde!

Capo d’Orlando -La7 e La7d cambieranno frequenza di trasmissione. In Sicilia tutte attivate ad eccezione di Capo d’Orlando.

Ci scrive un nostro affezionato lettore per esporci un problema molto importante relativo alla risintonizzazione del canale digitale di La7. Di seguito la sua segnalazione.

“Desideravo portare a vostra conoscenza, essendo referente (uno fra i presenti in zona) per la segnalazione della ricezione delle principali reti tv nazionali e regionali, di un problema riguardante gli impianti ubicati sul monte di Capo d’Orlando. Fra qualche mese le reti nazionali La7, La7d (peraltro da oggi presenti in modalità provvisoria sull’attuale frequenza occupata ch.48 Uhf / 690.oo Mhz) cambieranno frequenza di trasmissione (o mux) spostandosi sul ch. 25 Uhf / 510.oo Mhz invitando i telespettatori a risintonizzarsi sulla nuova frequenza di trasmissione (sopracitate). Ebbene le nuove frequenze in Sicilia sono tutte state attivate ad eccezione di quella prevista su Capo d’Orlando ed hinterland. Fra qualche mese ci ritroveremo con un buco sul telecomando per la mancata attivazione di questa nuova frequenza. Il Comune, scrive ancora il nostro lettore, non si è mai prodigato per risolvere questo annoso problema. Vi ringrazio per la vostra attenzione e mi scuso per l’eventuale disturbo”.
Ma c’è di più. Per fugare ogni dubbio sulla segnalazione fatta e per rafforzare l’importanza della problematica il nostro lettore ha anche scritto a Cairo Editore, editrice di La7, e di seguito la loro risposta.
cairo
In effetti il problema delle emissioni di campi elettromagnetici in località San Martino è stato preso sempre in seria considerazione. Nelle vicinanze risiedono delle famiglie da anni che in passato hanno anche manifestato il timore di non sentirsi al sicuro. La delibera in questione dubitiamo possa essere messa in discussione. Quando si tratta della salute dei cittadini non c’è canale televisivo che regga.
Ma adesso è possibile risolvere adesso questo problema sconosciuto a molti se non a tutti? Si potrà revocare questa delibera visto che la stessa Cairo Editore dichiara che l’impianto impiega potenze molto limitate e ben calibrate? Sarà davvero così?
Segnaliamo dunque a chi di competenza tale problema al fine di evitare di trovarci tra qualche settimana, soltanto noi in tutta la Sicilia, con un “buco nel telecomando”.
Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close