CROLLO AL PALA VALENTI


Mentre l’amministrazione Sindoni insegue finanziamenti – chimera per  nuove strutture sportive, quelle esistenti sono letteralmente lasciate andare in malora. Ne è un esempio lampante il glorioso Palavalenti sul Lungomare di Capo d’Orlando. Negli ultimi due anni sono state ripetutamente segnalate le infiltrazioni d’acqua al soffitto, a nulla sono valsi gli interventi tampone (apparsi sin dalle prime battute veri e propri palliativi) visto che la situazione non solo non è migliorata ma si è andata ad aggravare in maniera rapida.

Ieri, all’apertura pomeridiana della struttura infatti,  l’amara sorpresa. Nell’angolo del palazzetto ( lato Messina) come ampiamente mostrano le foto allegate, sono stati ritrovati i calcinacci staccatisi dal soffitto. Fortunatamente nessun danno alle persone, visto che gli allenamenti dovevano ancora avere inizio. Al gestore della struttura non è rimasto che transennare alla meglio la zona interessata ed allertare il responsabile all’impiantistica del Comune di Capo d’Orlando.

Ad un primo monitoraggio del Palavalenti si nota in fatti che le situazioni di criticità non riguardano solo la parte del cedimento ma anche altre zone dell’impianto, in più punti si può notare come il soffitto sia ormai “gonfio”, ed i forati sono oramai visibili ad occhio nudo.

Una situazione quindi non certamente figlia di un fatto eccezionale, ma del lassismo e della chiara ed evidente volontà di questa amministrazione di non salvaguardare un bene della collettività. Una situazione che da una parte mette a rischio i tanti atleti (sia adulti e bambini) che giornalmente ne usufruiscono , e dall’altra mette a repentaglio la stagione sportiva delle società oramai arrivata nella “fase calda” dei vari tornei.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close