tribunale messina

Assolta in appello una coppia di Torrenova

Torrenova – Assolta in appello coppia di Torrenova dall’accusa di possesso di banconote false e di 2 panetti di hascisc.

La Corte d’Appello di Messina presieduta da Alfredo Sicuro e composta dai giudici a latere Brigandì e Tripodi in accoglimento degli articolati motivi eccepiti dagli avvocati di fiducia Alessandro Pruiti Ciarello e Laura Todaro ha assolto Leonardo Massimiliano Costanzo, 30 anni, e Lorena Giusto, 24 anni, entrambi residenti a Torrenova. I giovani erano stati condannati in primo grado dal giudice monocratico del tribunale di Patti alla pena di 2 anni e 6 mesi di reclusione ed al pagamento di una multa di 3 mila euro. I fatti risalgono al 31 agosto 2010, quando i due furono fermati a bordo della loro autovettura, lungo la strada che conduce a Capo d’Orlando, dai carabinieri della Compagnia santagatese, impegnati nell’ambito di una specifica attività di prevenzione finalizzata alla repressione dei reati inerenti l’introduzione sul mercato di monete contraffatte o falsificate. Sottoposti a perquisizione personale e veicolare  i fidanzati , dei quali Costanzo già noto alle forze dell’ordine, mostrarono  evidenti segni di disagio che insospettirono i militari. Furono trovati in possesso di 2 panetti di hashish e di 17 banconote da 100 euro ciascuna , le quali a seguito di un attento esame, risultarono essere contraffatte poiché recanti il medesimo numero di serie. Il denaro e la droga furono sequestrati ed i ragazzi arrestati. I giudici messinesi ribaltando in toto la sentenza di condanna emessa in primo grado hanno assolto la coppia perché il fatto non sussiste.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close