Madè

Madè “Ufficiale della Repubblica” tra le ceramiche

S.Stefano – Giuseppe Lo Cicero, in arte Pippo Madè, da più di sessanta anni è parte intensa del panorama artistico italiano.

Angelo Pirrotta, Grande Ufficiale A.N.I.O.C. (Associazione Nazionale Insigniti Onorificenze Cavalleresche) gli consegnerà l’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, conferitagli dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, lo scorso 13 giugno, ai sensi dell’art.2 del D.P.R. del 31 ottobre 1952. “Ho sempre lavorato nella ricerca della perfezione possibile – racconta Pippo Madè – e mi sono calato nell’arena del quotidiano, ho tratto giovamento grande dallo sguardo dei semplici. La fede mi dà la forza interiore per continuare a lavorare e quindi a vivere”. Ha lasciato il segno nella “tana” d’argilla dei fratelli Gerbino e nelle suggestive fornaci di Serravalle con il maestro Elmo, è stato protagonista di progetti artistici dell’amministrazione di Carmelo Re prima e Giuseppe Masrandrea poi. A distanza di sei anni Pippò Madè, maestro ed esempio di passione e genialità, torna tra le ceramiche stefanesi. L’attuale amministrazione guidata dal sindaco Francesco Re, in collaborazione con le associazioni culturali “Festina lente” e “Amici della Ceramica” ed il Rotary club Lercara Friddi, ricorda le maioliche su pietra lavica della Via Crucis realizzate dall’artista in collaborazione con il maestro Carmelo Elmo, negli gli antichi laboratori Serravalle. Si tratta delle famose opere su pietra lavica collocate nel Chiostro dei Morti della Basilica Papale di San Francesco d’Assisi. La manifestazione inizierà alle 19 nella Chiesa Madre, con l’esibizione della “Corale Sancte Joseph” di Bagheria, poi l’inaugurazione delle riproduzioni della Via Crucis al MUDIS di Palazzo Trabia. Saranno presenti all’evento ed interverranno lo storico dell’arte Adriana Mastrangelo Adorno, Giuseppe De Micheli, segretario generale dell’Opera di Santa Croce di Firenze e lo scrittore e critico d’arte Tommaso Romano. A salutarlo, in rappresentanza della comunità stefanese saranno il sindaco Re, Filippo Fratantoni anima dell’associazione “amici della ceramica” e l’arciprete Padre Calogero Calanni.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close