TorrentePatri-3

Nel Torrente Patrì si cerca un cadavere. Riprendono gli scavi

BARCELLONA – Si torna a scavare ai margini del Torrente Patrì, tra Barcellona e Terme Vigliatore.

Si cerca il cadavere di un morto di mafia. A portare sul posto gli inquirenti in questo caldo lunedì di luglio sono state le nuove rivelazioni di un collaboratore di giustizia che avrebbe indicato una sepoltura proprio in quella zona.

Gli scavi sono coordinati dai magistrati della Direzione Distrettuale Antimafia di Messina. Sul posto anche i Vigili del Fuoco e un medico legale, il professor Giulio Di Mizio dell’Università di Catanzaro.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close