ETILOMETRO 7110

Una vicenda assurda! I Vigili Urbani senza etilometro per colpa del Ministero

Capo d’Orlando – Una vicenda che ha dell’incredibile e che riguarda l’etilometro in dotazione ai Vigili Urbani. Quando si dice incredibile ma vero!

Il Copro di Polizia Municipale di Capo d’Orlando da febbraio scorso è senza etilometro anche se lo ha in dotazione. Questo perché, secondo disposizioni di legge, il macchinario deve essere sottoposto a revisione, da una ditta autorizzata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, anche se perfettamente funzionante. Rispettosi delle regole, guai se non fosse così, il comando dei Vigili Urbani ha spedito l’etilometro per la taratura alla ditta Morgan ed è giunto a destinazione il 29 febbraio per l’esattezza. Qui comincia l’intoppo.

Dopo i controlli di rito della ditta Morgan l’etilometro in questione è stato inviato l’uno marzo, quindi un giorno dopo, al competente laboratorio ministeriale. Tale struttura, come scrive la stessa ditta Morgan al comandante Mara Teresa Castano, era in manutenzione da metà febbraio e nulla, si legge nella missiva della ditta specializzata, lasciava presagire che il fermo del laboratorio etilometri del Ministero dei Trasporti di Roma, si protraesse per lungo tempo.

A metà aprile, non avendo ancora risolto il problema, è stato chiesto dalla ditta Morgan di spostare ad un altro centro in Italia lo strumento per concludere la taratura e precisamente al CPA di Milano. Il trasferimento però è stato concesso per tutti gli strumenti che erano giunti in revisione a Roma tra i mesi di novembre 2015 e febbraio 2016, quindi si escludeva la partita di marzo. Ironia della sorte l’etilometro di Capo d’Orlando era giunto al laboratorio ministeriale l’uno marzo!

A metà giugno scorso, visto che la situazione a Roma non si riusciva a sbloccare, è stato chiesto di spostare anche gli strumenti giunti a marzo, aprile e maggio al CPA di Milano che questa volta però non ha accettato per mancanza di personale e per l’elevato numero di strumenti da tarare.

Purtroppo sembra proprio non ci sia nulla da fare. pare non ci sia alcuna possibilità, sempre secondo la ditta Morgan, di intervenire sull’etilometro di Capo d’Orlando se prima non si giunga ad una soluzione sulla completa ripresa dell’attività del Laboratorio Ministeriale di Roma le cui tempistiche, però, al momento non sono prevedibili.

E quindi? Nulla da fare. Al fine di rispettare la normativa e far tarare uno strumento funzionante adesso il Comando dei Vigili Urbani non è più in possesso dell’etilometro che mai come oggi può risultare indispensabile sul territorio comunale. Proprio ieri l’incidente che ha visto lo scontro tra una moto ed una autovettura ha evidenziato il disagio nell’operare da parte della Polizia Municipale. Senza etilometro non può essere verificato sul posto il tasso alcolemico delle persone coinvolte.

Una storia tutta italiana che però va sempre a discapito dei cittadini sempre meno garantiti non più dalle forze dell’ordine ma addirittura dal Ministero!

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close