notte blu

Notte “blu”, arte e cultura, Tusa è uno spettacolo

Tusa – L’estate alesina apre il sipario con una due giorni che mette in mostra bellezza, storia e cultura.

Si comincia oggi con la “notte blu” 2016. A partire dalle 16,30 gonfiabili e zucchero filato per bambini, alle 19 la presentazione del libro “Il Canepardo – Storie e racconti di una Sicilia che crede, sogna, eccelle”, di Alessandra Rando ed Edoardo Lipari. E dopo il tramonto, la kermesse canora di giovani talenti, promossa dal maestro Francesco Gelardi, e l’esibizione dei “SoWat” con musica dal repertorio internazionale Soul, funky e anni ’70. Il momento clou è previsto alle 22 con lo spettacolo dei “soldi spicci”, Claudio Casisa e Annandrea Vitrano sono un duo comico palermitano nato nel 2012 e fino a tarda notte dj set. E per spezzare l’appetito basta andare negli stand dei produttori locali. Il tempo di riposarsi, e domenica sera alle 19 tutti agli scavi archeologici di Halaesa, per la conferenza stampa sulla convenzione sottoscritta tra il Comune di Tusa, il Museo Regionale di Mistretta, la Soprintendenza dei Beni Culturali di Messina e le Università francesi di Amiens e Poitiers. Saranno presenti il presidente della regioone Crocetta, la dottoressa Bonanno direttore del museo regionale di Mistretta, il sopraintendente Orazio Micali, l’ex assessore regionale ai beni culturali, Antonio Purpura e l’onorevole Nino Germanà. Interverranno i docenti Michela Costanzi, titolare della cattedra di storia ed archeologia greche all’università di Amiens e Vincent Michel titolare della cattedra di storia dell’arte ed archeologia dell’antichità tardiva dell’università di Poitier. A conclusione, sempre nella suggestiva location degli scavi, concerto della storica Orchestra jazz siciliana della Fondazione “The Brass Group “, progetto musicale jazz ideato nel 1974 a Palermo dal pianista e maestro Ignazio Garsia. “Abbiamo stilato un calendario di manifestazioni di altissima qualità – ha detto il sindaco di Tusa Angelo Tudisca – cercando di coniugare l’eccellenza del luogo (ambiente, archeologia, mare, centro storico, enogastronomia) con il relax. L’obiettivo che ci siamo prefissati è aumentare le presenze turistiche, seguendo il trend dell’anno scorso che ha registrato un incremento del 38%”

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close