opposizione

“L’erosione minaccia anche la strada”. La minoranza presenta altra mozione

Capo d’Orlando – I sei consiglieri di minoranza partono molto attivi e presentano una seconda mozione.

Dopo quella dei giorni scorsi relativa ai lavori nelle contrade e specialmente a Piscittina, questa mattina è stata presentata una seconda mozione relativa all’erosione della spiaggia principalmente a San Gregorio dopo il controllo effettuato dai tecnici del genio civile richiesto dai consiglieri Trifilò e Pecorella e dal titolare del Lido Del Sole.

Di seguito il testo integrale della mozione presentata da Trifilò, Bottaro. Gazia, Gemmellaro, Micale e Sanfilippo:

I sottoscritti consiglieri comunali, nell’espletamento del proprio mandato elettorale,

Premesso

Che l’ufficio del genio civile di Messina con nota prot. N 102138 del 25-05-2016, previo accertamento formale sui luoghi, nel riscontrare la richiesta “sopralluogo urgente per rischio pubblica incolumità in zona San Gregorio, tra il faro e il costruendo porto nel comune di Capo d’Orlando”, sottoscritta dai consiglieri comunali, Trifilò Daniela e Restifo Pecorella Teresa, dalla ditta Del Sole Enzo e dall’associazione “Rifugio Canaleddi Maria Santissima di Porto Salvo”, ha evidenziato che:

  1. A) nell’accertamento effettuato si è rilevato che la fascia Costiera ispezionata, è stata danneggiata dalle mareggiate che l’hanno colpita negli ultimi anni e che hanno provocato l’arretramento della linea di battigia di decine di metri fino ad erodere anche l’arenile e minacciando la stabilità e la sicurezza di tratti della strada adiacente alla costa;
  2. B) il sindaco del comune di Capo d’Orlando ,nella qualità di ufficiale di governo con delega alla protezione civile è tenuto, ai sensi dell’art 69 del regolamento degli e.e.l.l. e dell’art 38 comma d .della legge n°142 del 08/06/1990, “a tenere sotto controllo le zone interessate ed adottare tutti i provvedimenti del caso per la salvaguardia della pubblica e privata incolumità”
  3. C) è auspicabile che l’amministrazione comunale attivi tutte le procedure necessarie per garantire la salvaguardia dell’intero litorale orlandino e la protezione delle sedi viarie, della rete fognante e dei servizi in genere, oltre che l’incolumita’ dei propri cittadini;
  4. D) necessita una valutazione complessiva sul fenomeno erosivo costiero, che prenda in esame non solo la condizione del litorale orlandino ma i diversi interventi fatti o ipotizzati anche in altri comuni, non essendo la risoluzione del problema limitabile a interventi localizzati su porzioni ridotte di costa;
  5. E) eventuali opere di difesa non devono costituire elementi di danno irreparabile per la morfologia costiera divenendo cure peggiori del male e per l’ecosistema marino fonte vitale primaria.
  6. F) affiancare alle attività di valutazione una corretta attività di ricerca di fondi comunitari per gli interventi considerati. Il mare non è esclusivamente un bacino di acqua salata ma un organismo vivente da monitorare e curare, quando necessario con le migliori tecnologie.

Considerato

Che il mare, per eccellenza bene comune, nel suo moto dinamico incessante, ha eroso e continua ad erodere lentamente ed inesorabilmente la nostra costa,

Che con la richiamata nota è stato altresì rilevato che la fascia costiera ispezionata è stata danneggiata “minacciando anche la stabilità e la sicurezza di tratti della strada adiacente alla costa”;

Che rientra nelle principali prerogative del consiglio comunale indirizzare l’attività dell’amministrazione verso le primarie urgenze;

Che bisogna intervenire urgentemente, con l’apporto di sabbia nelle more di un definitivo intervento con adeguata progettazione e valutazione di impatto ambientale così come evidenziato dai tecnici del genio civile;

Che si è arrivati a ridosso della stagione turistica con la completa erosione e l’impossibilità di accogliere turisti;

Che bisogna creare una normale fruibilita della spiaggia ai residenti, ai cittadini del comprensorio, ai turisti;

Tutto ciò premesso e considerato:

Chiedono di voler sottoporre al consiglio comunale la presente mozione, quale atto di indirizzo perché con la sua approvazione si impegni sindaco e amministrazione a:

  1. A) attivare tutti gli strumenti necessari per una definitiva risoluzione del problema erosivo
  2. B) provvedere nelle more, a porre in essere adeguati interventi finalizzati alla distribuzione della sabbia per il ripascimento.

TRIFILÒ DANIELA – BOTTARO ANGIOLELLA – GAZIA SANDRO – GEMMELLARO GAETANO – MICALE ALESSIO – SANFILIPPO GAETANO

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close