degrado torreforti

Degrado a Terreforti. La protesta degli abitanti e l’intervento del Comune

Sant’Agata Militello – Incuria e degrado imperversano ormai da mesi lungo le strade della contrada Terreforti di Sant’Agata Militello, oltre 100 famiglie esasperate ed il “Movimento per la salvaguardia di S.Agata e oltre” fondato dai coniugi Ino ed Elisabetta Benedetto manifestano il loro disappunto, denunciando anche la sussistenza di gravi condizioni igienico- sanitarie all’interno della villa comunale “John Lennon”.

Rifiuti abbandonati che campeggiano in bella mostra in ogni angolo della contrada Terreforti, sterpaglie e rovi ad altezza d’uomo, pulci, zecche, topi e scarafaggi, panchine rotte, tronchi di palma ed arbusti secchi, questo l’indecoroso panorama del luogo. I residenti cercano di sopperire in qualche maniera all’emergenza, alcuni effettuano anche delle circoscritte disinfestazioni a proprie spese, i bambini non sono più liberi di giocare nella parco del grande quartiere, perché invaso da erbacce e parassiti, un tempo location di tanti eventi, come la fortunata sagra della granita. Da tempo la contrada versa in completo stato di abbandono, visitata dai politici di turno solo nel periodo delle campagne elettorali. Una discarica a cielo aperto, stracolma di arbusti secchi a rischio di incendi, nella quale convergono rifiuti ingombranti e lastre di lamiera staccatesi dal capannone comunale durante i venti di scirocco.

L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Carmelo Sottile, sollecitata dalle reiterate richieste di intervento dei cittadini ha con ordinanza dato incarico, previo parere dell’ufficiale sanitario, alla ditta Gilma allo scopo di effettuare interventi igienico-sanitari programmati di derattizzazione e disinfezione dell’intero centro urbano.

Da ieri inoltre rende noto l’assessore con delega all’Ambiente Giuseppe Puleo, è stato avviato il progetto “Contrasto Povertà”, che prevede l’impiego di gruppi da 15 unità, 7 delle quali si occuperanno della pulizia e scerbamento delle ville e delle aree verdi ed altri 8 saranno impegnati nelle spiagge, in vista dell’imminente stagione estiva. Il fautore del movimento Ino Benedetto aveva già nel 2015 richiesto, senza esito, all’ente l’assegnazione della villa Lennon, affinché provvedesse alla sua pulizia e manutenzione.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close