festa della musica 02

Chiusura da applausi per la “Festa della Musica” a Gioiosa Marea

Gioiosa Marea – La città è scesa in piazza per fare festa con la musica. La serata conclusiva della “Festa della Musica”, programmata in tre giornate, ha fatto registrare un successo di pubblico, coinvolto fino a notte in un ‘concertone’ che ha permesso a tanti talenti gioiosani di ‘iscriversi’ nell’albo della Gente di cuore con la propria esibizione.

Va così in archivio, con un bilancio invidiabile la prima edizione della “Festa della Musica” organizzata a Gioiosa Marea, tra le 282 città italiane che hanno aderito alla Giornata Europea della Musica del MIBACT in coincidenza con il solstizio d’estate.

Il concertone no stop “Gente di cuore” sul palco nel cuore del paese con lo slogan “in piazza è tutta un’altra musica!” ha visto un susseguirsi di esibizioni, performances musicali e jam session (cantare e suonare assieme per fare festa e ritrovarsi) particolarmente apprezzate dal folto pubblico presente.

Nel corso delle tre giornate della Festa della Musica a Gioiosa Marea c’è stato spazio per le riflessioni e il dibattito nei “salotti musicali”, a partire dalla sera del 19 giugno a San Giorgio con l’omaggio ad Ennio Morricone e alla moglie Maria Travia, nata proprio nella frazione di Gioiosa Marea, dove, tra le considerazioni di natura ‘tecnica’ sullo straordinario lavoro creativo di Morricone e i racconti legati a Maria Travia e alla sua presenza a San Giorgio di Gioiosa Marea, una giusta e meritatissima attenzione ha saputo reclamare Alessandro Foti, interprete raffinato di alcuni brani dedicati a Morricone. Il cantautore Dario Venturella, inoltre, ha interpretato con il suo flauto un repertorio interamente dedicato al Premio Oscar 2016, riscuotendo apprezzamenti unanimi.

Il 20 giugno il ‘Salotto del Centro’ cittadino ha ospitato il confronto su “Le più belle Canzoni Siciliane tradizionali e d’autore”, da Battiato a Dacia Maraini, con le applauditissime esibizioni de “Il Meliuso” e di Stefania Di Stefano con il suo magnifico gruppo.

Martedì 21 giugno il ‘Salotto del Centro’ è stato dedicato al Trio Lescano e alla presentazione del volume “I MIEI TU-LI-PÀN” di Alba Beiras, presentazione accompagnata dalle note degli artisti Carmelo Giambò e Daniele Terranova della Scuola Civica di Musica di Piraino. Di seguito l’esibizione dei piccoli ragazzi del professore Antonio Amico in una suggestiva e apprezzatissima riproposta dell’Orlando Furioso.

Il Concertore “Gente di Cuore” ha messo il sigillo su di una manifestazione pienamente riuscita, corroborata e resa magica dalla partecipazione di artisti e appassionati d’ogni età, artisti ormai affermati, come Greta Cacciolo, Alessandro Foti, Salvatore Saulle, Paolo Borà, Dario Venturella, Antonella Mollica e appassionati ed amanti della musica.

Serata che ha visto salire sul palco del Centro pure l’assistente capo di Polizia Basilio Fallo, protagonista del salvataggio di un uomo nello Stretto di Messina, destinatario di un encomio solenne da parte del ministro dell’Interno Angelino Alfano. Fallo ha voluto così farsi testimonial, con abnegazione e coraggio, di una serata dedicata alla musica nel suo valore universale che unisce i popoli e le genti, e favorisce l’elevarsi dei sentimenti e la solidarietà: “Gente di cuore, perché in piazza è tutta un’altra musica”, come recita lo slogan della Festa della Musica a Gioiosa Marea, affidato a Marco Raffaele, testimonial della Festa. A Basilio Fallo è stato consegnato lo stemma della Città di Gioiosa Marea, dal sindaco Eduardo Spinella, e un’opera in ferro battuto offerta dal maestro d’arte Filippo Olivo e consegnata dal generale della Polizia di Stato, Roberto Coletta.

festa della musica

E c’è stato spazio anche per un commosso ricordo di Mimmo Panissidi, prematuramente scomparso.

Molto soddisfatto per la riuscita dell’evento il sindaco Eduardo Spinella secondo cui “Gioiosa Marea in questi tre giorni ha lanciato messaggi di cultura, partecipazione, integrazione, armonia e universalità. La musica parla un linguaggio universale che siamo stati lieti di recepire e rimandare attraverso l’entusiasmo e la passione di tutta la sua comunità. Un ringraziamento e un plauso – prosegue il primo cittadino – vanno agli artisti che si sono esibiti in queste 3 giornate e a tutti coloro che, a vario titolo, hanno contribuito alla riuscita di una manifestazione che speriamo possa crescere negli anni. Un grazie particolare al fotografo Giorgio Ferlazzo la cui foto del tramonto gioiosano ha rappresentato l’immagine con cui Gioiosa Marea si è presentata sul sito ufficiale della Festa della Musica.”

Per il direttore artistico Mimmo Mollica, “la manifestazione ha centrato i suoi obiettivi di coinvolgimento e partecipazione. Mi auguro che i salotti vengano istituzionalizzati come momento di riflessione e spontaneità e la Festa della Musica possa diventare evento fisso per l’avvio dell’estate a Gioiosa Marea, simbolo della voglia di stare insieme e dell’accoglienza che da sempre rappresentano il biglietto da visita della nostra città”.

Nell’ultima serata della Festa della Musica sul palco del centro si sono esibiti: Marco Raffaele, Nino Raffaele, Lorena Gumina, Agnese Corica, Maurizio Segreto, Serena Adamo, Angela Spanò, Martina Lembo, Giusy Cusmà, Paolo Borà, Franco Vito, Luisa Forzano, Elisa Caporarello, Serena Di Pino, Alessandro Foti, Dario Venturella, Greta Cacciolo, Corale Polifonica Gioiosana diretta dal maestro Salvatore Saulle, Alessandro Molica, Mirko Petrulli, Turi Borà e Il Meliuso, Nadia Sidoti e il suo gruppo di ballo e i Southern Hills.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close