polizia

Picchia la moglie e le sbatte la testa contro il muro: arrestato marito violento

MESSINA – I poliziotti delle Volanti a cui ha chiesto aiuto l’hanno trovata in lacrime, in palese stato di shock, i vestiti strappati e i chiari segni delle percosse.

La donna, subito soccorsa ed accompagnata presso il più vicino pronto soccorso ospedaliero, è riuscita a raccontare che a ridurla in quello stato era stato il marito dal quale si sta separando e che, durante l’ennesima lite, stavolta davanti ai figli minori, di 14 e 13 anni, non ha esitato a colpirla con calci e pugni e a sbatterle il capo contro il muro. Quando la vittima ha tentato di chiedere aiuto col cellulare, l’uomo glielo ha sottratto e ne ha distrutto il display.

Gli agenti delle Volanti hanno quindi immediatamente avviato le ricerche del responsabile del pestaggio ai danni della donna rintracciandolo poco dopo e trasferendolo presso la caserma Calipari. Dagli accertamenti esperiti è emerso che la donna aveva già in passato dovuto ricorrere alle cure ospedaliere a seguito di continue vessazioni e maltrattamenti. Venticinque anni di matrimonio durante i quali si era verificata un’escalation di violenza fisica e psicologica.

Arrestato per i reati di maltrattamenti in famiglia, violenza privata e lesioni personali, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’uomo è stato trasferito presso la locale casa circondariale.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close