MIRTO CAMPIONE D’INVERNO IN TERZA CATEGORIA


Il Mirto vince 7-3 il recupero della 12 giornata del campionato di terza categoria e si laurea campione d’inverno. La squadra dell’allenatore Frisenda merita ampiamente il successo, dimostrando un’ottima condizione fisica. Al 9′ il Mirto si rende pericoloso con un tiro di Di Pani che finisce fuori di poco. La squadra locale passa in vantaggio al 10′ con Gugliotta, che sfrutta un assist di Antonuccio e batte l’incolpevole Sciortino sul primo palo. Al 14′ il Mirto sfiora il raddoppio con un tiro di Di Pani, deviato in angolo da Sciortino. Al 31′ la squadra ospite cerca di reagire e sfiora il gol con una punizione di Manzo, parata da Presti. Al 32′ Castrovinci porta il Mirto sul doppio vantaggio, con uno splendido pallonetto che si infila all’incrocio dei pali. Al 35′ la capolista rimane in dieci; infatti viene espulso per doppia ammonizione il difensore Mormino. Al 38′ l’Alcara sfiora il gol con un tiro pericoloso di Castrovinci. Al 39′ l’attaccante locale Di Pani viene fermato per un sospetto fuorigioco, mentre era lanciato da solo verso la porta avversaria. La ripresa si apre sempre con il Mirto in attacco. Al 49′ un tiro di Di Pani viene deviato fuori da Sciortino. Al 50′ il Mirto trova il terzo gol con Di Pani, con una bella azione personale. Al 53′ Di Pani in contropiede porta il Mirto sul 4-0. Al 61′ Gugliotta segna il 5-0, siglando la sua doppietta personale con un perfetto colpo di testa su assist di Di Pani. Al 74′ l’Alcara si rende pericoloso e Presti deve compiere una grande parata su un tiro ravvicinato di Castrovinci. Al 75′ l’inarrestabile Di Pani sfiora il suo terzo gol con un tiro dal limite dell’area parato da Sciortino. Ma al 78′ Di Pani segna il suo terzo gol con una azione personale. All’80 l’Alcara accorcia le distanze, con una punizione dal limite dell’area che Presti non riesce a neutralizzare. All’84 il migliore in campo Di Pani porta il Mirto sul 7-1, siglando il suo poker personale con un pallonetto. All’85 il nuovo entrato Sapone si rende pericoloso con un tiro dai 20 metri. Negli ultimi minuti l’Alcara rende meno amara la sconfitta, trovando due gol all’86 su un autogol di Lo Sardo e all’88 in contropiede. Il Mirto rimane in testa alla classifica con 26 punti con 3 punti di vantaggio sul Sant’Agata, fermo a 23 punti.
Gabriele Onofaro

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close