carabinieri

Di nuovo in carcere a Gazzi il giovane stalker santagatese

Sant’Agata Militello – Arrestato e condotto a Gazzi Andrea Pizzino in quanto nonostante i domiciliari e il divieto di avvicinamento dalla ex compagna ha tentato di rapirla.

Ieri sera l’uomo, 27 anni,  già ristretto ai domiciliari, con l’accusa di atti persecutori e sequestro di persona ai danni dell’ex fidanzata è stato condotto nella casa circondariale di Gazzi a Messina dai carabinieri della locale compagnia coordinati dal capitano Fabrizio Macrì, i quali avevano proposto l’aggravamento della misura cautelare poiché Pizzino aveva violato il divieto di avvicinamento alla parte offesa ed ai luoghi da essa frequentati, precedentemente impostogli dal giudice monocratico Sandro Potestio del tribunale di Patti e sequestrato con la forza per oltre 3 ore , lo scorso 13 maggio, l’ex di 23anni.

Deciso a recuperare ad ogni costo il loro rapporto, durante il rapimento, condusse la giovane in località Calarco, in quell’occasione la giovane, non subì violenze, ma temendo per la propria vita con uno stratagemma riuscì  a fuggire e mettersi in salvo. Si aggravò ulteriormente la posizione processuale del recidivo, che già l’8 marzo era stato arrestato per stalking sorpreso in flagranza di reato dai carabinieri,  nel compimento di comportamenti vessatori ed atti violenti. Sottoposto a perquisizione personale e veicolare dalle forze dell’ordine fu trovato in possesso di una mazza da golf e di  una bottiglia di plastica contenente liquido infiammabile, subito sequestrati, elementi che lasciarono presagire l’intenzione di compiere un gesto malsano.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close