feretro Spiccia

Oggi ultimo saluto a Padre Spiccia

Sant’Agata Militello – Oggi l’ultimo abbraccio della comunità a Monsignore Antonino Spiccia.

Sabato pomeriggio le spoglie sono giunte a Sant’Agata Militello, l’Arciprete, 86 anni è morto all’ospedale di Patti ed è stato trasferito nella cappella dell’istituto Zito, nella quale è stata allestita una camera ardente affinchè i fedeli potessero rendergli omaggio  per l’ultima volta, sino alla tumulazione. All’uscita dell’autostrada è stato accolto da un drappello di gente accorsa per l’estremo saluto, poi il feretro ha percorso le principali vie della città e sostato innanzi al municipio. Oggi pomeriggio nel duomo della città, si svolgerà il rito funebre alle ore 16, officiato dal Vescovo della diocesi di Patti, Ignazio Zambito, il primo cittadino Carmelo Sottile ha proclamato il lutto cittadino. La scomparsa di Don Spiccia , capo spirituale della comunità santagatese per oltre 40 anni ha gettato nello sconforto l’intera cittadinanza e gli abitanti del comprensorio nebroideo, poiché il sacerdote era amato e conosciuto da tutti per le sue significative e profonde prediche elargite non solo dal pulpito, ma anche a tutti coloro i quali ebbero la fortuna di colloquiare con lui.

Originario di Sinagra, fu ordinato sacerdote nel 1952, dopo un breve periodo a Mistretta e Montagnareale, dal 1969 assunse la guida della parrocchia Santa Maria del Carmelo, duomo del paese. Da quel giorno divenne punto di riferimento e perno della comunità, formò intere generazioni di giovani  e partecipò attivamente alla vita locale, sempre al fianco dei più deboli e degli ultimi. Fautore di innumerevoli iniziative, che hanno sempre riscosso il gradimento popolare, si è battuto con successo per la realizzazione della Casa per gli anziani e fu il fondatore di Radio Stereo Di Sant’Agata. Ha contribuito inoltre alla costituzione e promozione di importanti forme di associazionismo, tra le quali l’Acis,  L’Avulss e l’Unitalsi, ospitandone nei locali parrocchiali le prime riunioni.  Nel 2010 il ritiro per motivi di salute nel santuario del Tindari, lasciando passando il testimone a Padre Daniele Collavà

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close