franco ingrilli fascia 2

Il toto assessori e le regole infrante ancora prima di cominciare ?

Capo d’Orlando – Spopola per le vie del centro cittadino il toto assessori.

Basandosi su due concetti fondamentali che sono rappresentati dalle regole che il neo Sindaco aveva imposto in campagna elettorale ed il fatto che, secondo la leggere regionale, uno dei quattro assessori nominati deve essere obbligatoriamente di sesso femminile, il toto assessori sarebbe ben presto risolto. Ma in politica e soprattutto dopo i risultati elettorali tutto può cambiare e tutto può essere stravolto ed infranto come, ad esempio, una delle regole che lo stesso Ingrillì aveva imposto. “Per fare l’assessore nella mia giunta bisogna per prima cosa essere eletti, secondo bisogna dimettersi da consigliere comunale e terzo impegnarsi al massimo tralasciando anche la propria attività professionale”.

Le nomine di Andrea Paterniti ed Aldo Sergio Leggio sono ormai scontate. Il nodo da sciogliere rimane sia l’assessore donna che la necessità di dover gratificare chi ha ottenuto ottimi risultati in questa tornata elettorale. Ed ecco che la Lista Orlandina merita giustamente un secondo importante incarico. Rosario Milone, assessore uscente ha da sempre fatto sapere che se eletto avrebbe continuato nel suo incarico. E siamo dunque a tre. Rimane solo il dubbio “dell’assessora”. In un primo momento sembrava che Edda Triscari fosse la prima scelta. Soltanto due donne infatti sono state elette a primo turno tra i 10 di maggioranza. La Triscari, appunto, e Susanna Di Bella. Ma due assessori alla Lista Orlandina sono già stati praticamente assegnati quindi bisognava pescare nella lista “Città Futura” che ha ottenuto un solo seggio lasciando fuori l’ex presidente del consiglio comunale Gianfranco Timpanaro. Ma la Triscari, secondo voci di corridoio, di dimettersi da consigliere sembra non ne abbia intenzione ed allora bisogna andare oltre. Pare infatti che la scelta possa ricadere su un nome che era stato già nominato, in campagna elettorale, come assessore e cioè Enza Giacoponello che però non è stata eletta. Quindi verrebbe così infranta la prima regola che lo stesso Sindaco aveva imposto.

Per il presidente del consiglio comunale sembra non ci siano dubbi sulla scelta di Carmelo Galipò, unico eletto della lista coordinata da Massimo Carrello “Insieme per cambiare”.

Alla fine la “preferenza di genere” non ha sortito i frutti sperati se non si considerano i cosiddetti “scavalchi”. Si perché dei 16 consiglieri comunali eletti soltanto 4 sono donne. Susanna Di Bella, Edda Triscari, Daniela Trifilò e Angiolella Bottaro. Escludiamo le due elette tra i banchi dell’opposizione ed ecco che soltanto il 20% dei consiglieri di maggioranza è di sesso femminile mentre le aspettative di questa nuova legge elettorale erano decisamente diverse.

Ribadiamo che grazie alla nomina di assessori eletti consiglieri le donne in maggioranza diventeranno probabilmente 4 con l’ingresso di Linda Liotta e Valentina Leonino che prenderebbero il posto dei dimissionari (sempre se anche questa regola non verrà infranta) di Andrea Paterniti e Rosario Milone.

Il vero deluso di questo valzer di nomine, se i rumors verranno confermati, sarà sicuramente Cristian Gierotto. Primo degli eletti di una lista che ha rappresentato la reale novità di questa campagna elettorale composta da uomini e donne che mai hanno occupato ruoli istituzionali al Comune e che è riuscita nella sorprendente impresa di conquistare ben due seggi non sembra rivestirà ruoli all’interno della giunta o della presidenza del consiglio. Si perché alla vice presidenza di Carmelo Galipò dovrebbe essere nominata, sempre secondo indiscrezioni, Edda Triscari.

In giornata è attesa l’ufficialità. Pare che in mattinata il Sindaco abbiamo convocato i consiglieri eletti per discutere proprio sull’argomento ma i giochi sembrano fatti. Comincia subito con una difficoltà da superare il neo sindaco e dalle sue scelte si capirà anche quale sarà la linea del suo governo visto che ad amministrare un Comune sono il Sindaco e la sua Giunta.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close