matassa ok

Matassa: “riorganizzeremo la nostra proposta politica”

Caronia – Matassa aveva chiuso il suo ultimo comizio con un accorato “ricominciamo insieme”.

I caronesi, non lo hanno ascoltato scegliendo come sindaco Nino D’Onofrio. Per Calogero Matassa, candidato della lista “dai una mano anche tu, insieme si può” è tempo di riflessione. Assessore di punta dell’amministrazione uscente targata Beringheli, imprenditore classe 1965, aveva scelto di correre per la poltrona di primo cittadino, nel segno della continuità ma anche del cambiamento necessario e voluto. “Il voto è quell’espressione del proprio essere interiore che decide le sorti di un paese – afferma –per questo ringrazio di cuore chi ci ha dato fiducia, prendiamo atto del fallimento elettorale nonostante l’impegno profuso e i risultati ottenuti nei 5 anni di amministrazione”.

Matassa, che definisce la sua campagna elettorale sobria, non basata su “effetti speciali” o attacchi personali e condotta con umiltà, non nasconde la sconfitta, netta nei numeri e nei giudizi. Matassa è stato il meno votato tra i candidati alla carica di sidaco. “Siamo coscienti, comunque, di avere fatto errori – ammette – e soprattutto, di non essere riusciti a trasferire il messaggio che volevamo ai cittadini”. Quattro liste, 50 candidati, quella appena trascorsa è stata la campagna elettorale più “affollata” della storia caronese. “Il paese è diviso, attende solo di essere riunito – dichiara Matassa – e se un quarto festeggia per il verdetto, gli altri tre quarti attendono risposte. Conosciamo molto bene le difficoltà amministrative che la situazione congiunturale impone ai piccoli paesi come il nostro, ma con tutto ciò speriamo, che chi è stato delegato ad amministrare possa fare quello che i cittadini non hanno riconosciuto a noi”. Nonostante l’amarezza, Matassa è consapevole di quello che deve essere fatto nel breve termine e pianificato nel lungo periodo.

“Per quello che ci riguarda avremo il compito di vigilare sull’operato amministrativo – dichiara Matassa – e soprattutto di riorganizzare la nostra proposta politica”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close