Borse_di_studio_barbera

Consegnate le borse di studio intitolate a Giovanni Barbera. Ecco i premiati

San Piero Patti – È stata celebrata sabato 4 giugno la cerimonia di premiazione della borsa di studio “dott. Giovanni Barbera”, a chiusura della quinta edizione del concorso in memoria del medico condotto vissuto a San Piero Patti. Presso l’auditorium comunale, nel complesso dell’ex castello, sono stati consegnati i premi alle alunne vincitrici della selezione, organizzata dalla famiglia Barbera in collaborazione con gli istituti comprensivi del territorio. L’occasione si è riconfermata evento culturale di primo piano, con la relazione di un esperto sullo stesso tema proposto ai concorrenti e altri contribuiti di docenti, musicisti e amici dell’evento.

Ha introdotto la serata la dott. Pina Settrombre, vedova del dott. Barbera. La prima promotrice dell’iniziativa si è rivolta direttamente ai ragazzi, ribadendo gli intenti del concorso e approfondendo la scelta della tematica. L’argomento è stato ripreso da Francesco Picciotto, educatore ed esperto ambientale, nonché consulente della Regione Siciliana, che ha esposto una relazione dal titolo “ecologia e sviluppo: equilibrio possibile”. Picciotto ha trattato dettagliatamente il problema dell’inquinamento e dei comportamenti messi in atto da ogni cittadino a riguardo, con la presentazione di immagini e con dei riferimenti alla letteratura, sia scientifica che di altra matrice, prodotta sull’argomento, con numerosi richiami a “Laudato sii”, enciclica di Papa Francesco. Il relatore si è quindi avvalso di statistiche, esperienze personali e della bellezza offerta in alcuni scatti da realtà naturalistiche del territorio nebroideo per informare e sensibilizzare sul tema dell’ecologia.

Proprio su questo la famiglia Barbera ha bandito in tutto quattro borse di studio. Due erano rivolte agli alunni frequentanti la terza media presso l’I.C. San Piero Patti e altrettante ai ragazzi della stessa età iscritti nelle scuole dei paesi limitrofi. La prova è consistita nella stesura di un elaborato scritto, composto da ogni partecipante sulla base di una delle tre tracce proposte e giudicato da un’apposita commissione composta da quattro dottoresse ed un rappresentante della famiglia. Quanto all’I.C. di San Piero Patti, Clelia Fiore è risultata la prima classificata, mentre il secondo premio è stato assegnato a Fabiana Scaglione. Tra gli alunni delle scuole del circondario, invece, sono state premiate Barbara Pentagallo, della scuola media “Bellini” di Patti, al primo posto e Matilde Pacini, della sezione di Gliaca di Piraino dell’I.C. di Gioiosa Marea al secondo. Per il secondo anno consecutivo, tutti i riconoscimenti sono toccati a quattro giovani donne, omaggiate dopo la lettura delle motivazioni scritte dalla commissione.

La premiazione è stata anticipata da un intermezzo musicale di jazz, blues e swing, curato da Marco Corrao e Billy Nucifora e dagli interventi della prof. Clotilde Graziano, dirigente scolastico dell’I.C. San Piero Patti, del prof. Felice Giunta, insegnante di lettere presso lo stesso istituto, e del ragioniere Iosia, amico di Barbera. Se quest’ultimo ha offerto una propria testimonianza, parlando dell’amicizia con il medico, la preside Graziano ha portato i ringraziamenti della scuola per i risultati dell’intesa avviata ormai da anni con la famiglia, mentre il prof. Giunta ha messo in evidenza il valore di far riflettere gli alunni su tematiche con implicazioni nell’attualità e nella sfera etica.

In chiusura, ha preso la parola il dott. Salvatore Barbera, figlio del dott. Giovanni, per porgere i ringraziamenti della famiglia. Infine sono stati omaggiati quanti si sono spesi per la buona riuscita dell’evento.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close