tribunale patti

Il “nonno orco” resta in carcere. A settembre l’udienza

Patti – Sarà giudicato con rito abbreviato il nonno orco di 57 anni imputato di avere violentato la nipotina di 5 anni lo scorso agosto.

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Patti Eugenio Aliquò ha fissato l’udienza per il prossimo 16 settembre, l’uomo è attualmente recluso in carcere. Secondo la ricostruzione effettuata dagli inquirenti il cinquantasettenne, annebbiato dai fiumi dell’alcol, avrebbe abusato della nipote , approfittando dell’assenza della moglie. A denunciare la turpe vicenda ai carabinieri  la madre della piccola, a seguito del racconto della figlia. Le violenze subite dalla bambina sarebbero state confermate anche dalle visite effettuate dai sanitari e dall’incontro con la psicologa. Inizialmente il Gip aveva disposto la misura interdittiva degli arresti domiciliari, poi commutata in custodia cautelare in carcere poiché l’indagato si sarebbe recato nei locali della stazione dei carabinieri del paese in cui risiede in evidente stato di alterazione alcolica.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close