ascensore

Consegnato elevatore domestico donato dalla Fondazione “Mancuso”

Sant’Agata Militello – Donato dalla fondazione “Avvocato Salvatore Mancuso Onlus” di Sant’Agata Militello un ascensore alle signore  Adele Destino e Concetta Famà , entrambe affette da gravi problemi deambulatori.

Giovedì pomeriggio un altro importante traguardo di civiltà e solidarietà è stato concretato dalla fondazione  con la consegna di un elevatore domestico in via Vallone Posta, grazie al quale le due donne, accomunate da un triste destino ed un lungo calvario di malattia, potranno  uscire agevolmente dalle rispettive abitazioni site al primo ed al quarto piano dello stabile. Si tratta del terzo ascensore donato dal 2014, il primo in contrada Torrecandele a beneficio di Carmen Princiotta e l’altro in contrada Gaglio alle 3 gemelle disabili Martina, Vanessa e Stefania Scianò di 12 anni. Da anni Adele e Concetta, rispettivamente di 50 e 74 anni, si recavano fuori con immani sacrifici solo per l’effettuazione di visite ed esami medici, da oggi per loro sarà più semplice evadere da una lunga prigionia forzata. Affette da invalidanti patologie iniziate in giovane età sino ad ora costrette a scendere le scale in barella o trasportate su sedie. Adele, da osteoporosi totale, che la costringe  da circa 20anni a letto e su una sedia a rotelle, Concetta da oltre 10 anni non riesce più a distendere la gamba e combatte contro un tumore e lo scivolamento di tutte le vertebre. Nonostante le precarie condizioni la settantaquattrenne accompagnata dai figli Calogero, Graziella e Giovanna Letizia e dal marito Domenico ha voluto partecipare personalmente alla cerimonia. Adele purtroppo non è potuta intervenire al suo posto erano presenti la sorella Enza Destino e la mamma Teresa Sciano, le quali instancabilmente la accudiscono giornalmente. Il presidente dell’onlus Salvatore Mancuso, alla presenza di un folto numero di cittadini coadiuvato dal segretario Nino Morabito, dai consiglieri Roberto Mancuso e Melina Bevacqua, dall’addetta alla comunicazione Viaviana Princiotta e dal sacerdote Gaetano Franchina, il quale ha impartito la benedizione, ha consegnato il prezioso ascensore alle due donne ed ai loro familiari. Particolarmente toccante il discorso del presidente Mancuso, che emozionato, ha ricordato le parole del compianto padre, divenute leitmotiv dell’attività dell’organizzazione“ Non lassati mai gintuzza arreri a porta”, il suo desiderio, perpetrato dai figli,  è sempre stato quello di liberare dalla rassegnazione i cittadini santagatesi, aiutando le persone in difficoltà e ponendo in essere iniziative atte alla promozione umana, culturale ed ambientale.

Da sinistra nella foto Roberto Mancuso,Antonio Triglia,Nino Morabito, Giuseppe Maniaci, Salvatore Mancuso, Viviana Princiotta, Gaetano Franchina, Concetta Famà, Giovanna e Domenico Letizia.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close