Coresi

Il CO RE SI e il futuro delle società operaie

Santo Stefano di Camastra – I rappresentanti del coordinamento regionale si sono dati appuntamento nello splendido palazzo Armao, sede del CO RE SI SOMS SMS, l’organo di governo delle società operaie di mutuo soccorso.

Una riunione operativa e programmatica durante la quale è stato presentato l’elenco delle società iscritte alla Consulta regionale della mutualità integrativa, aggiornato al 01/05/2016. A presiedere la riunione del consiglio è stato lo stefanese Giuseppe Ciavirella, presidente ed anima dell’organizzazione che ha voluto ribadire la lotta del CORESI contro il crimine organizzato, esprimendo ancora una volta solidarietà a Giuseppe Antoci, presidente del Parco dei Nebrodi, vittima di un attentato lo scorso 18 maggio. Tra i punti all’ordine del giorno anche il futuro delle società ed il loro ruolo nel tempo. “Ho proposto al consiglio di intraprendere un percorso nuovo – ha detto il presidente Ciavirella – attraverso lo strumento della mutualità mediata, possibile grazie alla collaborazione della società nazionale mutuo soccorso Cesare Pozzo, che permette a tutte le società meno organizzate di poter accedere a servizi integrativi e assistenziali per i soci”. Il CO RE SI promuove la diffusione dei valori del mutualismo e favorisce la ricerca storica, come stabilito dalle legge regionale 46 del 10 agosto 2012 «promozione della mutualità volontaria e istituzione dell’elenco regionale delle società di mutuo soccorso». Alla riunione erano presenti i consiglieri Giuseppe Vuono di Termini, Antonio Polito di Petralia Sottana, Graziella Manitta di Belpasso, Gaspare Castelli di Racalmuto, Salvatore Pizzo di Gangi, Sebastiano Midolo di Vizzini, Vincenzo Perrica di Leonforte, Giuseppe Bivona e Giuseppe Spina di Santa Ninfa, Antonino Conticello, delegato della S.N.M.S. Cesare Pozzo di Palermo, Giovanni Brunetta di Santa Lucia Del Mela, Franco Anania di San Filippo del Mela, Vincenzo Valastro di Adrano. “Tutti insieme, ci impegniamo e lavoriamo per dare voce a tanti circoli antichi che hanno dato lustro ai territori – ha detto Graziella Manitta presidente del circolo operai di Belpasso – e allo stesso tempo per essere al passo con i tempi”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close