orlandina pesaro

Richiesta acquisizione filmati e indicati i testimoni nel processo per i 3 “daspo”

Capo d’Orlando – Incardinato ieri mattina innanzi al giudice monocratico del tribunale di Patti  Francesco Torre il processo a carico di tre persone, due residenti a Capo d’Orlando e uno a Torrenova, imputati perché “in concorso tra loro, all’interno del Palazzetto dello Sport Palafantozzi invasero nel corso della gara sportiva il terreno di gioco”.

I fatti risalgono al 15 marzo del 2015 quando  al termine della partita di basket di serie A tra Orlandina e Pesaro i tre, secondo l’accusa, invasero il campo di gioco assumendo un atteggiamento minaccioso nei confronti di un componente di una squadra ospite, tale, si legge nel quadro accusatorio, da arrecare pregiudizio all’ordine ed alla sicurezza pubblica.

Il giudice per le indagini preliminari Eugenio Aliquò li condannò alla pena dell’ammenda pari a 1750 euro e nei loro confronti fu disposto per 2 anni il divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive, il cosiddetto “Daspo”.

Nel corso dell’udienza il collegio difensivo composto dagli avvocati Giuliana Monzù, Giuseppe Mormino e Carmelo Occhiuto hanno richiesto l’acquisizione dei filmati delle telecamere ed indicato i testimoni da interrogare. Il giudice ha poi aggiornato il processo al prossimo 10 ottobre per l’audizione dei 3 testi del pubblico ministero.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close