20160516_115413

La legalità come esempio di vita: manifestazione all’Istituto Comprensivo di Gioiosa Marea

Gliaca di Piraino – La legalità come esempio di vita, la legalità nei gesti e nelle parole di chi ne ha fatto ragione della propria esistenza e di chi la persegue quotidianamente con il proprio lavoro e con il proprio impegno. Questo l’argomento cardine su cui si è incentrata la manifestazione “In cammino…lungo la via stretta”, organizzata dal Dirigente dell’Istituto Comprensivo di Gioiosa Marea, Leon Zingales e da un team di docenti che lo ha coadiuvato per seguire al meglio gli allievi della scuola primaria e secondaria.

I due piani della struttura scolastica di Gliaca di Piraino sono stati intitolati al beato don Pino Puglisi e San Josemarìa Escrivà, due grandi esempi di legalità e rettitudine.  La benedizione dei locali e la cerimonia di intitolazione sono state officiate dal vicario generale della Curia di Patti, monsignor Giovanni Orlando e dal parroco della comunità di Piraino Antonio Mancuso.

20160516_110013

Hanno partecipato anche le autorità istituzionali di Piraino e Gioiosa Marea,  il Sostituto Procuratore della Repubblica di Patti, Alessandro Lia, Giovanni Piccolo, Giudice di Pace di Sant’Angelo di Brolo e Naso, lo storico e saggista Aldo Capucci e il senatore Bruno Mancuso. Presente anche Antonino Zampino, presidente dell’ANFFAS Onlus di Patti, la dirigente dell’Istituto di Istruzione Superiore “Borghese-Faranda” di Patti, Francesca Buta, la dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo di Brolo, Maria Ricciardello.

La manifestazione, particolarmente sentita anche dai giovani allievi, ha rappresentato un momento di riflessione e di auto analisi per quanto ciascuno può fare nel proprio quotidiano. L’evento si è concluso con un convegno al Palacultura di Gliaca di Piraino, durante il quale gli allievi hanno offerto all’ANFASS di Patti, che da sempre si occupa di disabilità, un assegno di 250 euro, ricavato dal progetto “le vie del mangiar sano”, all’interno del quale gli allievi hanno realizzato prodotti come olio e maccheroni, in modo sano ed equilibrato.

20160516_105300

Sindaci e dirigenti hanno ribadito come la legalità parta dal basso, dal quotidiano, dal rapporto cordiale col compagno di banco alla scelta seria e matura di impegnarsi negli studi con senso del dovere. La forza dell’esempio, come ha affermato il Dirigente Leon Zingales, è il motore trainante che permette di combattere la mafia e il mal costume. Solo circondandoci di esempi positivi si potrà perseguire la via della giustizia.

 

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close