Fida

La danza di Sicilia nello spettacolo del Palaceramica

S.Stefano – Due giorni da record, 128 gruppi, 1240 ballerini, 175 coppie, 480 discipline.

Il palaceramica, tra sabato e domenica,ha ospitato 8 mila persone che hanno dato vita, ballando o assistendo, ad una spettacolo di musica, movimento e colori. Questo è stato il campionato regionale F.I.D.A., federazione italiana danza amatori, Sicilia 2016. Il pubblico seduto a pochi passi dalla pista ha dato calore ai partecipanti che si sono esibiti in coreographic team e danze artistiche, per tutte le discipline e categorie, liscio unificato, ballo da sala, standard, latino-americane, danze caraibiche e argentine. Particolarmente emozionante l’esibizione di una coppia di settantenni che nella classe internazionale di danza latino americana hanno fatto alzare in piedi le migliaia di presenti, meritando la più classica delle standing ovation.

“All’indomani della grande manifestazione organizzata nel nostro palazzetto mi sento in dovere di ringraziare tutti – dichiara l’assessore Alessandro Amoroso – perché lo sport è vita, unisce e non divide. Alex Mantegna segretario nazionale F.I.D.A ha accettato il mio invito, dandoci l’onore e l’opportuni di avere a S.Stefano questo grande evento che rimarrà nella storia per la straordinaria partecipazione, oltre ogni aspettativa. Senza dimenticare che sport è anche economia e turismo”. Tanti sorrisi, voglia di ballare, colori e abiti e come sempre e come tutto, per chi ha vinto la soddisfazione e per chi ha perso l’amarezza.

“Siamo felici per l’ottima riuscita della manifestazione – afferma Alex Mantegna segretario nazionale FIDA – che conferma la crescente passione per questa disciplina e pone in risalto le attività che la FIDA sta promuovendo in tutto il territorio nazionale. Non è solo competizione, ma è anche una festa per bambini e famiglie. Ringrazio l’amministrazione comunale per l’accoglienza e l’ospitalità. Non capita spesso di essere coadiuvati da amministratori pubblici con questa precisione e partecipazione sia nella fase programmatica che in quella organizzativa. Sicuramente – conclude Alex Mantegna – torneremo nella città delle ceramiche”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close