castello

Numerosi eventi in programma all’ex castello di San Piero Patti

San Piero Patti – Calendario ricco di eventi culturali per il complesso dell’ex Castello, a cavallo tra il mese di maggio e la prima decade di giugno.

L’assessorato alla cultura del comune nebroideo ha infatti programmato numerose iniziative all’ex Castello, che impegneranno i locali della biblioteca e l’adiacente auditorium per quello che si rivela un primo, intenso ciclo di appuntamenti dopo la riapertura dei locali che svettano sul centro storico. Quella che si identifica quale nuova Casa della cultura, come affermato a più riprese dall’assessore al ramo, il prof. Salvatore Taranto, è così diventata da qualche settimana sipario di conferenze, seminari e spettacoli teatrali a ritmi serrati.

Domenica 15 maggio e lunedì 16 si parlerà di letteratura russa. Nei locali della biblioteca, domenica alle ore 17:00, il prof. Leonid Romanovic Karithonov dell’università di Mosca sarà relatore di un convegno intitolato Aleksander Sergeevic Puskin: singolare e universale”. L’indomani l’appuntamento è con i più piccoli. Alle ore 11:00, avrà luogo il teatro narrato “I racconti di Puskin”, curato dal Centro Teatrale Siciliano, cui prenderanno parte gli alunni dell’Istituto Comprensivo e non solo.

La settimana successiva, sarà lo storico caso giudiziario di Antonino Spanò l’argomento di un convegno promosso dal comune e patrocinato dall’ordine degli avvocati. 21 anni, 6 mesi, 15 giorni in carcere… da innocente”  è il titolo dell’evento, in programma per sabato 21 maggio alle ore 17:00. In occasione del 50esimo anniversario della scarcerazione, avvenuta l’8 maggio 1966, interverranno i componenti dell’amministrazione comunale ed il dott. Francesco Massara, sostituto procuratore presso la Procura della repubblica di Messina. Ci sarà anche un dibattito su quello che è stato spesso definito come “il più grave errore della storia giudiziaria italiana”, ma solo dopo la lettura di alcuni documenti processuali e la proiezione di alcuni contribuiti video, tra cui l’intervista a Spanò realizzata nel carcere di Porto Azzurro da Sergio Zavoli. La partecipazione al convegno darà inoltre diritto a tre crediti formativi.

Intanto, sono già partiti una rassegna teatrale ed un ciclo di conferenze. Si tratta di “Novecento siciliano”, a cura del Centro Teatrale Siciliano di Catania e “A piccoli passi..”, promosso dall’associazione locale “La Clessidra”.

La prima kermesse, è giunta al terzo dei suoi quattro appuntamenti. Volontà del progetto è quella di proporre e commentare delle letture drammatizzate, scelte tra i passi più significativi degli scrittori siciliani che maggiormente hanno segnato la letteratura italiana del secolo scorso, tracciando contestualmente un profilo dell’opera di ciascuno. Verga, Pirandello, Brancati e Sciascia sono gli autori scelti dagli interpeti delle monografie messe in scena: il drammaturgo Nino Romeo e l’attrice professionista Graziana Maniscalco. Già interpretati i primi due autori, venerdì 20 maggio, alle ore 21:00, ci sarà spazio per “Il Bell’Antonio” ed altre opere di Vitaliano Brancati, mentre quindici giorni dopo, venerdì 10 giugno, allo stesso orario, i due membri del CTS proporranno “Morte dell’inquisitore” ed altre letture tratte da Leonardo Sciascia.

“A piccoli passi…” è invece un ciclo di seminari suddiviso su cinque date, patrocinato da diversi ordini professionali e rivolto esattamente agli operatori di più ambiti, quali, ad esempio, medico, educativo e giudiziario. Numerosi sono i relatori che prenderanno la parola nei tre appuntamenti restanti. Scopo degli incontri è quello di “costruire un approccio multidisciplinare per il contrasto della violenza di genere”. I tre appuntamenti rimasti saranno tutti di sabato, ovvero il 14 ed il 21 maggio ed il 4 giugno, tutti con inizio alle ore 10:00.

Da qualche settimana la struttura dell’ex Castello è così costantemente aperta, per far spazio alle diverse iniziative in programma. Il vice-sindaco Taranto ha peraltro promosso un comitato tecnico-scientifico per la biblioteca, adesso pienamente fruibile ed intitolata a dicembre alla poetessa sampietrina “Helle Busacca”, durante una settimana di manifestazioni indette per celebrarne il centenario della nascita.

A breve dovrebbero trovare posto in calendario altri eventi, tra cui nuove edizioni di appuntamenti già conosciuti nel centro nebroideo.

Enzo Cartaregia

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close