porta_san_Michele

Inaugurazione Porta San Michele. Molica:“Abbiamo lavorato in silenzio”

Patti – “Non posso non esprimere grande soddisfazione per l’inaugurazione della restaurata Porta San Michele. Negli ultimi anni questa amministrazione, sindaco e assessore al Centro storico in testa, ha lavorato in silenzio avendo ben presente ciò che si doveva fare e che si era promesso in campagna elettorale. Ripetutamente ho incontrato i dirigenti della Soprintendenza ai Beni Culturali e tutto il possibile è stato fatto in grande sintonia grazie al prezioso contributo del sindaco, di Pasquale Nastasi e del funzionario Antonello Pettignano, che con passione e competenza hanno lavorato per salvaguardare e riportare agli antichi splendori i beni monumentali della Porta San Michele”. Sono queste le parole dell’assessore al centro storico, Nicola Molica, in vista dell’inaugurazione di Porta San Michele, in programma questa sera alle 18.

“È doveroso ringraziare – ha aggiunto Molica – il soprintendente, i dirigenti Mercurio e Scuto e l’impresa che ha eseguito i lavori a regola d’arte. Ovviamente si tratta del coronamento di un lungo lavoro iniziato ancor prima che ricoprissi la carica di assessore al centro storico e che fin dall’inizio del mio insediamento ho seguito con attenzione perché questa amministrazione ha sempre attribuito al recupero del centro storico un valore determinante che inciderà definitivamente sulle sorti urbanistiche, culturali, di vivibilità ed economiche della comunità”.

L’assessore ha inoltre ricordato i diversi interventi di manutenzione effettuati e, in particolar modo, la scelta responsabile di attingere dal bilancio comunale i fondi necessari per effettuare in proprio l’indispensabile intervento, “al fine – ha spiegato – di tutelare al meglio la memoria storica della nostra comunità, rendendo i luoghi finalmente fruibili e decorosi e consegnando alla città una struttura che oggi, alla luce dei risultati del restauro, ridiventa dopo decenni di abbandono un monumento da visitare e promozionare”.

Il prossimo obiettivo? “Proseguire – ha concluso Molica – lungo la strada intrapresa e ridare visibilità a tutta la cinta muraria, i cui resti sono ancora presenti e che meritano di essere recuperati insieme all’altra via d’accesso alla città vecchia, che si trova a poche decine di metri di distanza dalla Porta”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close