Sant'Agata Militello

Piano Regolatore Generale i consiglieri d’opposizione interrogano, il sindaco Sottile risponde

Sant’Agata di Militello – I consiglieri comunali di opposizione interrogano  l’amministrazione Sottile sullo stato del Piano Regolatore Generale (PRG). Quest’ultimi hanno presentato ed approvato alcuni emendamenti al bilancio di previsione del 2014 e 2015 per prevedere le somme necessarie allo studio geologico a supporto del PRG ma pare che tali somme non siano state state spese per tale finalità. L’adozione dello schema di massima è incartato all’approvazione dello schema di massima del 2009 ed al successivo incarico per lo studio geologico.“L’approvazione del nuovo PRG è stato il punto saliente del programma elettorale del Sindaco Sottile”-  ribadiscono i consiglieri Achille Befumo,  Andrea Barone, Salvatore Sanna e Domenico Barbuzza, firmatari dell’interrogazione-  “Dopo tre anni di mandato è opportuno conoscere e valutare le azioni intraprese dall’amministrazione sul punto, quali provvedimenti e iniziative sono stati adottati dall’Amministrazione in materia di PRG e quali provvedimenti intende adottare nel futuro , o quali azioni intende intraprendere, per consentire l’approvazione dello schema di massima”.  Nel documento inoltre  i consiglieri di opposizione pongono particolare attenzione sulla  distribuzione territoriale delle aree di espansione,  riguardo i fabbisogni espressi dai nuclei abitativi della campagna, così come previsto nella delibera del 2001 che fissava le direttive generali per la formazione della variante generale. La previsione nello schema di massima di una importante trasformazione di zone E (agricole) in zona ATS (Ambito di interesse strategico ( Insediamenti residenziali, alberghieri, direzionali, attività commerciali)  – si legge nell’interrogazione, appare fortemente penalizzante e non rispondente ai criteri adottati con la Delibera n°92 del 12.09.2001″. Pronta risposta del sindaco Carmelo Sottile sullo stato del PRG. Dopo 15 anni dall’inizio dell’iter di formazione del nuovo PRG- afferma il primo cittadino-  la nostra comunità potrà avere uno strumento di programmazione e pianificazione del territorio comunale e questo  grazie anche al contributo che apporterà  l’incarico conferito sul PRG all’ing Basilio Ridolfo .

Da una ricognizione degli atti si è appurato che
-Il Comune di Sant’Agata di Militello è dotato di PRG approvato con D.A. n. 1354/88 del 02/11/1988 i cui vincoli espropriativi sono decaduti per effetto della naturale decadenza del piano;
-La procedura di revisione dei P.R.G. in atto è regolamentata dall’art. 2 della L.R. 27.12.1978, n.71 e s.m.i.;
In base alle disposizioni sopra richiamate, il Comune di Sant’Agata di Militello, deve procedere alla revisione generale del proprio strumento urbanistico per quanto concerne i futuri fabbisogni residenziali pubblici, privati, turistici e produttivi.
-Con Deliberazione Commissariale n. 11/11/CS del 15/01/1999, l’Ufficio Tecnico Comunale è stato incaricato della redazione della Variante generale del PRG, ai sensi dell’art. 2 della LR. 71/1978 e s.m.i., con la consulenza del Dipartimento di Progetto e Costruzione Edilizia dell’Università degli Studi di Palermo, con la responsabilità scientifica del Prof. Giuseppe Trombino;
-Il Consiglio Comunale pro-tempore, con Deliberazione n. 92 del 12.09.2001 ha provveduto all’approvazione delle direttive generali.
-Successivamente, con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 62 del 23.09.2008 si è provveduto all’approvazione dello Schema di Massima della Variante generale del PRG.
Inoltre la definizione della revisione del P.R.G. e del Regolamento Edilizio Comunale necessita dei seguenti studi propedeutici:
a) Studio geologico-tecnico a supporto del piano regolatore generale e prescrizioni esecutive come da circolare A.R.T.A. prot. n.57027 del 15.10.2012;
b) Studio agricolo-forestale del territorio ai sensi e nei limiti del comma 11 dell’art. 3 della L.R. 30.04.1991, n.15;
c) Studio della Valutazione Ambientale Strategica (VAS) e studio di Valutazione d’incidenza Ambientale di supporto alle procedure di revisione del PRG;
Per quanto concerne lo studio geologico-tecnico il comune di Sant’Agata di Militello, non disponendo di tecnici di idonea professionalità (Geologi) per l’aggiornamento dello stesso, ha provveduto ad affidare, con Determinazione del Funzionario n. 102 del 19.02.2013, l’incarico per la “Revisione dello studio geologico” alla Dott.ssa Geol. Caterina Cucinotta.
In data 29/10/2014 la Dott.ssa Geol. Caterina Cucinotta ha trasmesso la prima parte della relazione geologico-tecnica, facendo presente che la redazione della carta delle microzone omogenee in prospettiva sismica e di suscettività del territorio è rimandata all’esecuzione delle indagini geofisiche previste nel “Programma Indagini Geofisiche” approvato dal comune dal quale si evince che le stesse sono a carico dell’ente.
In riferimento alle somme occorrenti per espletare le suddette indagini geofisiche, per l’esercizio finanziario 2015, sul bilancio comunale, erano state previste le somme di € 5.000,00 al capitolo 75601 ed € 10.000,00 al capitolo 75616, queste ultime collegate alle entrate da proventi concessioni edilizie in sanatoria e poi non utilizzate perché il bilancio 2015 approvato il 4/1/2016
Pertanto è intenzione dell’amministrazione prevedere nel prossimo bilancio previsionale le somme necessarie a definire l’iter .
Non appena le condizioni di bilancio lo consentiranno, si procederà  all’affidamento delle suddette indagini geofisiche al fine di completare lo studio geologico del territorio, procedere all’aggiornamento dello studio agricolo forestale e alla redazione dello Studio della Valutazione Ambientale Strategica (VAS) e studio di Valutazione d’incidenza Ambientale(VIA) di supporto alle procedure di revisione del PRG.
Contestualmente vanno definite le procedure inerenti il Piano degli Insediamenti Produttivi, il Piano di Utilizzo del Demanio Marittimo, il Piano Urbano delle Mobilità ed il Piano Urbano del Traffico, strumenti che si integrano con la nuova programmazione urbanistica prevista nella revisione del PRG.
E’ inoltre intendimento dell’Amministrazione disporre l’effettuazione di un monitoraggio dello stato di attuazione degli interventi insediativi in regime convenzionato, al fine di avviare a regime la revisione dello strumento urbanistico con dati aggiornati per la pianificazione.

L’amministrazione tramite i funzionari tecnici che potranno avvalersi dell’esperienza dell’ingegnere Ridolfo incaricato del procedimento del Prg ha dato avvio alla predisposizione di una nuova bozza di PRG, che rispetti le direttive del Consiglio Comunale pro-tempore, con Deliberazione n. 92 del 12.09.2001 avendo a cuore la tutela delle intera collettività e non gli interessi particolari.
Risulta oltre modo ingiusto che del PRG si chieda conto al sottoscritto e ad una amministrazione,quando la precedente amministrazione in dieci anni non è riuscita a completare un iter che gli era stato lasciato pronto per la definizione dell’Amministrazione  Fresina. In questi anni è incomprensibile, come, nonostante un quadro normativo meno rigoroso di quello attuale, il Consiglio comunale non sia neanche riuscito ad approvare il piano di massima nonostante gli incarichi conferiti che non hanno evitato alcun ritardo sufficiente per annullare l’entrata in vigore di nuove norme sulla valutazione d’impatto ambientale, con appesantimento del procedimento.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close