tribunale messina

Ricattava la compagna di diffondere foto hard. Domiciliari per un marocchino

Acquedolci – Ai domiciliari il marocchino imputato di estorsione ai danni  di una donna di Lipari.

Il tribunale del Riesame di Messina ha accolto l’istanza di scarcerazione proposta dagli avvocati Alvaro Riolo e Agostino Scaffidi e convertito la misura cautelare. I fatti risalgono allo scorso febbraio quando G. Y., residente ad Acquedolci,  ricattò la donna con la quale aveva avuto una breve relazione  sentimentale , minacciandola di divulgare foto compromettenti che la ritraevano in atteggiamenti e posizioni intime, se non avesse pagato  la somma di 650 euro . La vittima denunciò l’uomo del quale fu disposto l’arresto ed il trasferimento in carcere  dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Patti Eugenio Aliquò.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close