ANTICIPI DEL COMUNE SULLA RACCOLTA DEI RIFIUTI

Le bollette della spazzatura sono troppo care e i cittadini non possono e non vogliono pagarle, l’Ato Me 2 non ha i soldi per pagare la ditta che gestisce la discarica ed il comune di Patti ha deciso di pagare di tasca sua il trasporto dell’immondizia fino alla discarica di Mazzarà Sant’Andrea. Risulta che negli ultimi sei mesi il comune abbia versato all?Ato, in via d’anticipazione una somma pari a 350 mila euro.
“Siamo stati costretti a fare delle scelte con notevoli sacrifici per le casse comunali” ha spiegato il primo cittadino Mauro Aquino “perchè riteniamo importante mantenere le strade pulite ed evitare che i rifiuti invadano i cassonetti. Le somme stanziate per il conferimento in discarica, sarebbero potutre essere utilizzate per fornire altri servizi, crediamo, però, sia stato opportuno fare delle scelte per il bene comune. Comprendiamo benissimo che i cittadini sono esasperati dall’aumento dei costi della vita, ma se si vogliono determinati servizi bisogna farsene carico”.
Il comune di Patti, ha, dunque, predisposto un apposito sportello al quale i cittadini posso rivolgersi, gratuitamente, per avere chiarimenti in merito ai pagamenti e per comprendere se la fattura recapitatagli è corretta o riporta dati errati.
“Mi preme fare un appello a tutti i cittadini – ha detto il sindaco – invitandoli a pagare, poichè il comune potrà difficilmente continuare ad anticipare queste somme”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close