miramare

Demolito il “Miramare”. Sindoni “Chi mi succederà non si lasci intimidire”

Capo d’Orlando – Eseguita la demolizione del fabbricato abusivo realizzato alcuni anni addietro tra lo scoglio “Garibaldi” e la galleria sulla litoranea per San Gregorio.

A conclusione di una lunga vicenda giudiziaria, nella quale il Sindaco Enzo Sindoni era stato denunciato per: sabotaggio, diffamazione, abuso d’ufficio, inottemperanza ad ordini del giudice, omissioni d’atti d’ufficio, calunnia e violazione di domicilio, ha quindi prevalso la tesi del Comune che dichiarava abusiva la struttura.

“Tra le tante demolizioni effettuate durante la mia Amministrazione – ha commentato il Sindaco Enzo Sindoni – questa assume un duplice significato. Il primo è che violare le regole non è un buon investimento a Capo d’Orlando. Il secondo è che, nonostante le lungaggini giudiziarie, ogni obiettivo può essere raggiunto”.

Il costo della demolizione è stato posto a carico dei proprietari dell’area, unitamente ad una multa di € 20.000,00. Determinante ai fini della determinazione della Magistratura una aerofotogrammetria che ha dimostrato l’inesistenza di precedenti fabbricati nell’area interessata.

“Altre strutture abusive e fabbricati fatiscenti sono oggetto di analoghe iniziative giudiziarie. Servirà solo un po di tempo perché anche altre zone possano riprendere la bellezza di un tempo. E’ però necessario che anche chi mi succederà – ha concluso il Sindaco Sindoni – si impegni a tirare dritto senza farsi intimidire da inutili ed infondate denunce come quelle alle quali sono stato oggetto”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close