PROSEGUONO I RATTOPPI SULLA CONSOLARE ANTICA. UNA VERGOGNA !


Anche questa mattina gli operai della Provincia Regionale di Messina hanno continuato i lavori di rattoppo della martoriata via Consolare Antica a Capo d’Orlando. In effetti non è ben chiaro l’obiettivo dell’Ente provinciale visto che lavori del genere non fanno altro che peggiorare la situazione creando innaturali disdivelli dell’asfalto ancora più pericolosi per gli automobilisti. Secondo Nanni Ricevuto è forse meglio metterci una toppa che rifare tutto l’asfalto. Costa meno, impegna gli operai e zittisce per qualche giorno chi si lamenta. Una mentalità ormai consolidata nella nostra Provincia ma  che credavamo fosse superata. Che senso ha coprire buchi della strada qua e là a discrezione degli operai? Che assurdità è svolgere questi lavori negli orari di punta, come questa mattina alle 8.15, creando disagi notevoli alla circolazione stradale? Se non si riesce nemmeno a riasfaltare una arteria viaria così importante perché continua ad esistere l’Ente Provinciale? Domande che come sempre rimarranno senza risposta ma che ci auguriamo facciano riflettere chi in questi ultimi giorni si è speso, e non poco, per sollecitare la risoluzione del problema. Il Sindaco Enzo Sindoni, infatti, è da tempo ormai in polemica con i vertici provinciali per la questione del rifacimento del manto stradale di Via Consolare Antica e Via Trazzera Marina, promesso in campagna elettorale ma che non è andato oltre a qualche rattopamento. Ma in effetti, se ripercorriamo la vicenda delle martoriate strade, ci sembra di ricordare che chi ha svolto i lavori di allaccio della rete del metano avrebbe dovuto, per convenzione con il Comune, provvedere al rifacimento dell’asfalto ma non soltanto della parte danneggiata. Forse ricordiamo male ma una cosa è certa, anzi due. Il peggioramento della situazione sulle due importanti arterie nasce proprio da quel momento e prosegue per un assoluto abbandono.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close