patti_politica

“Melius abundare quam deficere”? A Patti spunta l’ottavo candidato

Patti – Alla fine il record di cui si è insistentemente parlato in questi mesi è stato raggiunto: il prossimo 5 giugno i pattesi si presenteranno alle urne con l’imbarazzo della scelta. Già, perché sulla scheda elettorale si ritroveranno ben otto candidati alla poltrona di primo cittadino.

Manca solo l’ufficialità, che potrebbe arrivare già lunedì, ma è ormai certa la notizia della candidatura di Nino Miragliotta con il Movimento 5 Stelle. Il giovane pattese, già candidato al Consiglio comunale durante le scorse amministrative in una lista a sostegno di Mauro Aquino, chiude di fatto la rosa dei nomi in corsa per il più importante scranno di Palazzo dell’Aquila. In suo appoggio un’unica lista siglata “M5S”, così come imposto dai vertici dei pentastellati.

A Patti, in vista delle prossime amministrative, cifre da record anche sul fronte delle liste, che potrebbero salire a 19 portando il numero dei candidati al Consiglio comunale ben oltre la soglia dei 300 (nel 2011 furono 314). “Melius abundare quam deficere”: sembrerebbe essere questo il motto che sta animando la politica pattese a poco più di trenta giorni dal voto. Eccesso di democrazia o paralizzante frammentazione? Ai posteri l’ardua sentenza.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close