prostituzione1

Prostituzione: nei guai anziano sacerdote e dipendente comunale

MILAZZO – Un prete e una dipendente comunale nei guai. Una brutta storia. Avevano affittato appartamenti di loro proprietà, situati nella zona di Ponente, a una donna di origini brasiliane accusata di gestire un giro di prostituzione.

Una specie di maîtresse ai cui ordini stavano ragazze provenienti dal Sudamerica. Si prostituivano in cambio di denaro per somme comprese tra i 50 e 70 euro. Riuscivano a incassare fino a 500 euro al giorno. Per quell’affitto il prete, 82 anni, avrebbe incassato 1500 euro. Almeno ufficialmente. Stessa somma per un altro immobile affittato a una connazionale della donna. Le affittuarie, poi, subaffittavano ad avvenenti e procaci signorine colombiane o cubane che periodicamente “cambiavano aria”. Le stesse si sono dileguate dopo i controlli avvenuti nello scorso febbraio su segnalazione dei vicini, stanchi e infastiditi dal via vai di clienti. Il sostituto procuratore della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, Federica Paiola, aveva chiesto di acquisirne le testimonianze. Richiesta rigettata dal Gip.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close