municipio acquedolci

Magrì sospeso: vittima di una truffa secondo il legale Mancuso

Acquedolci – Ieri mattina è stato notificato al comune di Acquedolci un provvedimento di sospensione cautelare per un anno nei confronti del comandante della Polizia Municipale, Giovanni Magrì, firmato dal Gip di Patti La Spada.  Ipotizzati  a suo carico i reati di falso, truffa e ricettazione, riguardo il titolo di laurea triennale (Studi politici internazionali) presentato agli atti per la partecipazione al bando di selezione nel 2010.  L’avvocato Giuseppe Mancuso, difensore di fiducia del comandante Magrì, sottolinea in una nota  come il suo assistito, ancorché indagato e raggiunto da misura cautelare, debba ritenersi parte offesa nel procedimento che sarà avviato contro i responsabili della truffa perpetrata ai suoi danni in occasione del conseguimento della laurea presso l’Università Niccolò Cusano di Roma. “Magrì – ribadisce l’avvocato Mancuso  –  ha regolarmente pagato le tasse di iscrizione, seguito i corsi di studio e sostenuto con successo gli esami richiesti. Non riesce pertanto a spiegarsi come il suo titolo, a suo avviso regolarmente conseguito, possa essere considerato falso”. Al fine di accertare quanto realmente accaduto, Magrì ha dunque dato mandato al proprio legale di interessare la Procura della Repubblica competente. “Il Comandante  Magrì – conclude il difensore Mancuso–  è certo di poter agevolmente dimostrare la sua perfetta buona fede e la sua estraneità alle accuse rivoltegli”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close